Lega Pro, il Catania centra il primo sorriso stagionale

23
© foto www.imagephotoagency.it

Nell’anticipo del campionato di Lega Pro Girone C, la formazione siciliana trova la vittoria per 3-1 contro i campani rimontando l’iniziale svantaggio. Alla rete gialloblù di Lisi, rispondono Calil, Paolucci e Di Cecco. Il Catania sale a -3 e riduce il gap iniziale in attesa della sentenza del Tas.

Il Catania dimezza la pesante penalizzazione iniziale riuscendo a superare in rimonta la Juve Stabia. L’esordio al Massimino per i rossazzurri è subito in salita, con i gialloblù che trovano il vantaggio al 19’ con Lisi, bravo a sfruttare un velo di Del Sante. La reazione etnea si concretizza al 36’ quando Calil sfrutta un poderoso lancio di Scoppa e realizza il pari. Nella ripresa, i padroni di casa trovano subito il gol del 2-1 con Paolucci, lesto a ribadire in rete una furiosa mischia in area stabiese. Nel finale, chiude il neo entrato Di Cecco.

FORMAZIONI SENZA SORPRESE – Il tecnico Rigoli conferma lo schieramento che ha superato in Coppa Italia l’Akragas, inserendo il solo Biagianti nelle vesti capitano al posto di Fornito. Il tridente d’attacco è affidato a Russotto, Paolucci e Calil. Risponde con un modulo speculare l’allenatore delle Vespe, Gaetano Fontana. In attacco il bomber Del Sante ha il compito di scardinare la porta avversaria così come accaduto nelle due gare di Coppa Italia contro Livorno e Novara.

ZAMPATA VINCENTE – Il forte caldo condiziona le prime battute di gioco tra le due compagini, che comunque non lesinano l’impegno e provano fin da subito a trovare la via del gol. Il primo vero tentativo arriva al minuto numero 16 quando Calil impegna dalla distanza l’estremo difensore Russo, bravo a rifugiarsi in corner. Nel capovolgimento di fronte sono gli ospiti a passare in vantaggio: su un traversone di Marotta, la difesa etnea resta in bambola, con una carambola Del Sante favorisce la zampata di Lisi che supera Pisseri.

COLPITI NELL’ORGOGLIO –  Il Catania prova a riprendere le redini dell’incontro, ma i locali mostrano ancora qualche difficoltà nell’imporre l’accelerazione del ritmo gara. Al 25’ la conclusione ravvicinata di Calil su assist di Nava finisce senza patemi tra le braccia di Russo. Gli etnei provano più volte ad impensierire la retroguardia stabiase con trame di gioco ben orchestrare, ancorchè i tentativi dei padroni di casa risultino carenti della necessaria precisione. Al 36’ però gli etnei trovano il meritato pareggio: millimetrica apertura in profondità per Calil, il brasiliano prende la mira e con una pregevole conclusione dal limite fa secco Russo.

RIMONTA COMPLETATA – La ripresa vede subito i rossazzurri arrembanti e dopo appena sette minuti, dopo un lungo batti e ribatti, è Paolucci a risolvere una mischia furibonda in area di rigore campana, completando di fatto la rimonta. La squadra di Fontana sembra aver accusato il colpo, non riuscendo più a sfruttare le ripartenze, anche per l’ottimo filtro a centrocampo realizzato da Biagianti e compagni. Il direttore di gara, dopo uno scontro di gioco poco ortodosso, è costretto a sedare gli animi sventolando diverti cartellini da ambo i lati. Entrambi i tecnici provano ad inserire forze fresche nel finale di gara, ma i siciliani riescono a tenere bene fino alla fine, trovando anche il tris con Di Cecco e conquistando il primo successo della stagione.

TABELLINO

CATANIA-JUVE STABIA 3-1

MARCATORI: 19’ Lisi (JS), 36’ Calil (C), 52’ Paolucci (C), 93′ Di Cecco (C).   

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Nava, Drausio, Bastrini, Djordjevic; Gladestony, Scoppa, Biagianti (81’ Piscitella); Russotto (88’ Di Cecco), Paolucci (71’ Fornito), Calil. A disposizione: Matosevic, Martinez, Parisi, Bergamelli, Mbodj, Sessa, Anastasi, Di Grazia, Di Stefano, Barisic. All. Rigoli.

JUVE STABIA (4-3-3): Russo; Cancellotti, Amenta, Morero, Liotti; Mastalli (75’ Ripa), Salvi, Zibert; Lisi (62’ Sandomenico), Del Sante, Marotta (82’ Rosafio). A disposizione: Bacci, Mascolo, Petricciuolo, Atanasov, Izzillo, Esposito, Strianese. All. Fontana.

ARBITRO: Antonio Giua della sezione di Pisa.

AMMONITI: Paolucci, Pisseri (C), Liotti, Morero, Salvi, Amenta (JS).
ESPULSO: Salvi (JS).

Andrea Mazzeo
Corrispondente da Catania. I tempi cambiano, i miti passano ma l'amore per la tua maglia no.
Condividi
Articolo precedente
spalletti romaRoma, i convocati di Spalletti: assenti Totti e Juan Jesus
Prossimo articolo
de boerInter, i convocati di de Boer: assente Jovetic