Lega Pro, Macalli: “Non è vero che i giocatori sono mal pagati”

3
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Macalli, presidente della Lega Pro, ha respinto le giustificazioni per i calciatori coinvolti nel gioco delle scommesse per via degli esigui stipendi ricevuti: “Ho letto nel documento dei deferimenti del procuratore federale Palazzi che compiere certi atti in LegaPro è più facile perchè gli stipendi sono bassi e i giocatori mal pagati. Non è vero, Paoloni era pagato a livelli di Serie A e ha giocato con due società , Benevento e Cremonese, che pagavano lo stipendio mai il giorno dopo, semmai il giorno prima”, le parole riferite a margine della presentazione dell’accordo di sponsorizzazione con SportRadar.

Redazione CalcioNews24
Dal 2009 il calcio che vuoi, quando vuoi.
Condividi
Articolo precedente
seedorf-applaude-milan-gennaio-2014-ifaMilan, su Finnbogason c’è anche il Villareal
Prossimo articolo
cn24Lazio, Matuzalem ha chiesto la cessione. Tre squadre sul brasiliano…