Maccarone, scuse Empoli: «Ieri non me la sentivo di parlare»

maccarone - cina
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole emozionanti del capitano dell’Empoli, Maccarone, in merito alla retrocessione in Serie B della formazione allenata da Martusciello

Il giorno dopo la debacle di Palermo, l’Empoli si risveglia in Serie B. All’indomani della retrocessione, il capitano della formazione toscana, Massimo Maccarone, ha scelto di esternare le sue sensazioni questa mattina attraverso l’account Facebook ufficiale della società empolese. Queste le dichiarazioni del capitano toscano sull’incubo retrocessione, un finale amarissimo in una partita che ha visto anche una grande occasione capitata sui piedi di Maccarone durante lo 0-0 al Barbera: «Ieri sera la delusione e la tristezza erano talmente grandi che, non me la sono sentita a caldo di affrontare i microfoni per parlare alla nostra gente. Anche se sembrano frasi retoriche, chiediamo scusa a tutti i nostri appassionati per come si è conclusa questa incredibile stagione e il primo pensiero va chi si è sobbarcato il viaggio in pullman fino al Barbera per dover poi tornare a casa con la tristezza nel cuore. Inutile ora star qui a usare tante parole che non servirebbero a tornare indietro, quello che posso dire è che il calcio, come la vita, ti impone di guardare subito avanti e spero e sono convinto che l’Empoli tornerà a dare nuove e tante emozioni ai propri tifosi come ha fatto nelle ultime stagioni».

Condividi