Maran sulla Roma: «Noi in campo con spensieratezza ma per vincere»

maran chievo
© foto Valentina Martini

Il tecnico dei clivensi ha parlato in conferenza stampa in vista di Chievo Verona-Roma. Ecco le dichiarazioni di Maran. Le ultimissime notizie

Vigilia di Chievo VeronaRoma per Rolando Maran, allenatore dei clivensi. Il tecnico ha presentato così il match in conferenza stampa: «La squadra sta bene, si è allenata bene come sempre e con lo spirito giusto e credo che in questo finale si stia regalando delle prestazioni da Chievo perché qualche settimana fa ci davano già in vacanza e invece la squadra ha dimostrato di aver vissuto un momento difficile ma di averlo superato. Roma? La partita è molto importante per loro e mi aspetto una sfida difficile ma noi avremo la spensieratezza per fare una partita coraggiosa, senza porci limiti. Dobbiamo mettere in campo la massima espressione delle nostre prestazioni cercando il risultato con le nostre caratteristiche, stando attenti con degli accorgimenti ma senza snaturarci. Pellissier e Totti? Sono due bandiere che rappresentano qualcosa di straordinario per le rispettive società soprattutto in questo calcio. Pochi giovani nel Chievo? Non deve cambiare la politica ma bisogna pensare a un ricambio generazionale. C’è uno zoccolo duro che ha dato tanto e con il passare degli anni ci deve essere il ricambio. Io ho cercato le risorse nel nostro settore giovanile, credo sia stato fatto un lavoro proprio per arrivare a questo e sono felice di aver fatto esordire alcuni ragazzi. Formazione? Abbiamo pensato a diverse situazioni. La Roma ha un potenziale incredibile e noi dovremo essere bravi con le nostre caratteristiche a metterli in difficoltà e a fare risultato. Deapoli? Ha fatto bene con la Sampdoria e non sono sorpreso perché se ho pensato di farlo giocare, così come ho fatto giocare Bastien, è perché credo sia in grado di farlo, di sicuro mi ha sorpreso la sua personalità».

Condividi