Anche Marotta contro Raiola? «Sui procuratori va fatto qualcosa»

marotta juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Marotta contro Raiola? Anche l’a. d. della Juventus stigmatizza il ruolo dei procuratori nelle trattative di calciomercato e chiede un intervento netto: «Club costretti ad accettare certe richieste fuori dalla logica»

Il caso di Mino Raiola ha scoperchiato il vaso. Adesso? C’è chi chiede una regolamentazione netta l’attività dei procuratori. Troppo influenti, secondo alcuni, negli affari di calciomercato. Soprattutto, per certi versi, troppo esosi. Mette in rilievo questo aspetto La Gazzetta dello Sport, mostrando come dal 2015 ad oggi, cioè da quando c’è stata la deregolamentazione dei procuratori (con l’abolizione dell’albo e dell’esame d’accesso alla professione), nelle casse degli agenti siano finiti circa 84 milioni di euro solo in Italia. 1,1 miliardi di euro a livello mondiale. Chiunque può fare il procuratore ad oggi, ma non esiste un tetto alle loro commissioni (solo un limite suggerito). Un problema grosso pure per il direttore generale della Juventus Beppe Marotta, che ne ha parlato.

«Quando una società si trova a confrontarsi con altre concorrenti, soprattutto con le big europee, giocoforza è costretta ad accettare richieste fuori da ogni logica. Bisogna calmierare il ruolo di questi professionisti, che sono seri, ma anche esosi», spiega Marotta.

Attenzione!!! Palla da una parte,portiere dai soldi😂😂 #Donnarumma #raiola #donnarummaraiola #pensavofossiunoserio

A post shared by _Quello_Che_Ci_Piace_ (@_quello_che_ci_piace_) on

Marotta contro Raiola? L’affare Pogba…

Le parole di Marotta sembrerebbero essere un riferimento diretto anche a Raiola. Non solo per la tempistica (mai come in queste ore si parla del procuratore italo-olandese per l’affare Gigi Donnarumma col Milan, qui le ultime: Calciomercato Milan: l’attacco di Raiola su Donnarumma), ma pure per esperienze dirette. Lo scorso anno la Juventus ha dovuto versare la bellezza di 11 milioni di euro di commissione all’italo-olandese per la cessione di Paul Pogba al Manchester United. Un caso su cui anche la FIFA starebbe indagando. Secondo Football Leaks in verità Raiola, probabilmente in nero o con altro tipo di accordi, avrebbe preso (anche dallo United) circa il doppio. La Juve non si è arricchita…

Condividi