Mihajlovic: «Torino più forte del Bologna»

123
© foto www.imagephotoagency.it

Sinisa Mihajlovic presenta in conferenza stampa la sfida di domani, valida per la 2^ giornata di Serie A, tra il suo Torino ed il Bologna guidato da Roberto Donadoni

Dopo la beffarda sconfitta per 3-2 contro il Milan, il Torino cerca punti: domani ospite al Grande Olimpico il Bologna di Donadoni, gara valida per la seconda giornata di Serie A. In conferenza stampa, come riporta Toro.it, Sinisa Mihajlovic ha parlato così: «Donadoni dice che il Toro ha una delle migliori rose del campionato? Io penso che il Toro abbia una buona squadra ma che ci sono squadre più attrezzate. Con tutto il rispetto per il Bologna, credo che il Toro ha una squadra più forte del Bologna. Per arrivare in Europa League mancano ancora dei giocatori, la società lo sa. A Milano, al di la degli errori, abbiamo fatto una buona gara, per certi tratti abbiamo anche dominato. Si è visto lo spirito e l’atteggiamento che voglio. Dobbiamo migliorare su certi aspetti, dobbiamo essere più concentrati e cattivi nel difendere la porta, ma dobbiamo avere la stessa cattiveria e concentrazione anche quando attacchiamo. Se siamo riusciti a giocare alla pari con il Milan, che è una squadra che vuole andare in Europa, vuol dire che anche noi possiamo farlo».
BELOTTI MERITA LA NAZIONALE – Prosegue Sinisa Mihajlovic: «Rispetto ad una settimana fa siamo certamente migliorati, i nuovi arrivati hanno avuto la possibilità di allenarsi. Oggi abbiamo poi ancora un allenamento dove potremo anche capire chi ci potrà essere e chi no. Belotti in Nazionale? Belotti si è meritato la convocazione in nazionale. E’ un giocatore completo ma che ha ancora grandi margini di miglioramento, credo che nel Toro ci siano anche altri giocatori che possono sperare di poter andare in Nazionale. Bologna? Il Bologna è una buona squadra ben organizzata, sa difendersi bene e sa ripartire. Hanno giocatori di qualità come Destro, perciò noi non dobbiamo fare l’errore di sottovalutarli. Se ognuno in campo farà quello che sa senza stress o ansia credo che potremmo fare una bella partita. Poi, si sa, in serie A tutte le partite sono difficili. Cosa mi aspetto? Domani mi aspetto una vittoria giocando bene, poi se non giochi bene e vinci va bene uguale. Non dobbiamo però giocare stressati, nella vita non bisogna fare nulla per forza».
VOGLIO ANDARE IN EUROPA«Portieri? Domani giocherà ancora Padelli in porta. Per quanto riguarda il mercato la società sa cosa deve fare. Difesa? Castan, De Silvestri e Rossettini stanno meglio di certo rispetto ad una settimana fa, stanno lavorando e si stanno integrando meglio dal punto di vista tattico soprattutto, oltre che quello della condizione fisica. Maksimovic? Se l’ho più sentito? No. Chi sarà il rigorista? Il rigorista è ancora Belotti, io penso che dopo un rigore sbagliato bisogna subito tirarne un altro per lasciarsi l’errore alle spalle. Alternativa 4-2-4? Il 4-2-4 era una soluzione a cui ho pensato contro il Milan, che possiamo riutilizzare, perché volevo vincere la partita. Maxi Lopez l’avrei messo anche sull’1-1 perché io voglio sempre provare a vincere le partite. Obiettivi? Io per come sono fatto non sarei venuto al Torino per salvarmi e basta, sono venuto al Torino perché è una società ambiziosa che vuole raggiungere obiettivi importante. Io voglio andare in Europa, già quest’anno ci proveremo, è il mio obiettivo».

Massimo Balsamo
Giornalista fieramente del Nord. Il pareggio non esiste.
Condividi
Articolo precedente
Giudice SportivoRastelli: «La Roma viene a Cagliari per vincere»
Prossimo articolo
torino moretti vivesTorino, Moretti: «Diamo tutto per questa maglia»