Torino, per Mihajlovic i tifosi sono l’arma in più

93
mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

La ricetta perfetta di mister Mihajlovic: lavoro, rigore e soprattutto i tifosi, anima di questo Torino

È la quarta forza del campionato, dietro solo a Milan, Roma e Juventus, il Torino di Sinisa Mihajlovic continua a volare in questo campionato. Dopo tre vittorie consecutive, di cui tre in casa, i granata hanno scalato la classifica e adesso sono a quota 14 punti al pari di Napoli e Lazio. Proprio domenica il Toro incontrerà la Lazio di Simone Inzaghi, reduce dal pareggio interno con il Bologna ottenuto al fotofinish grazie al rigore trasformato da Immobile.

IL TORO DI SINISA NON FA SCONTI– Come riporta Tuttosport Miha è stato chiaro: oltre la squadra sono i tifosi l’arma in più dei granata. Essi danno la forza ai giocatori, li supportano e sono l’uomo in più fuori dal campo. Il tecnico è un duro e ha sempre fatto le sue scelte, nel bene o nel male, senza mai essere influenzato da nessuno ma seguendo sempre il suo modo di interpretare il calcio e di motivare i suoi giocatori. La squadra ha capito il mister e lo ha assunto come guida seguendolo senza se e senza ma. Lo conosciamo, ormai, Sinisa e sappiamo che non è uno che le manda a dire e anche in questa nuova esperienza con il Torino non ha risparmiato le critiche a Belotti, dicendo che: «Forse è meglio che non tiri più i rigori, perché è vero che se la sente ma è anche vero che dobbiamo segnare dal dischetto» oppure quando ha detto di Maxi Lopez che se non smaltirà un kg a settimana per recuperare la forma fisica verrà multato. Senza giri di parole dritto all’obiettivo senza paura, come ieri quando ha deciso di coinvolgere ancora di più i tifosi granata che lui ha definito:«la benzina che scorrerà nei nostri muscoli quando non avremo più gocce di energia», invitandoli ad entrare in campo e dando vita a una partitella con chi non è sceso in campo contro il Palermo. Miha, il Torino e i tifosi, tutti uniti per fare qualcosa di grande in questa stagione.

Condividi