Milan-Fair Play Finanziario: decisione UEFA col brivido

han li yonghong li fassone milan
© foto www.imagephotoagency.it

Giornata importante per il club rossonero. Milan-Fair Play Finanziario: domani i rossoneri dovranno ottenere il «voluntary agreement». Le ultimissime

Tra oggi e domani il Milan sarà dalla UEFA per presentare il nuovo progetto e per ottenere dalla UEFA il “voluntary agreement” del FPF. Dovrà spiegare e dettagliare i ricavi futuri sui quali conta con sicu­rezza per spingere Nyon a un’apertura di credito ma secondo “La Gazzetta dello Sport” non sarà semplice. Il Milan chiederà il “voluntary agreement”, un sistema in vigore dal 2015 e che lascia più margine di manovra ai club perché non prevedere limitazioni della rosa o dei trasferimenti e nemmeno sanzioni finanziarie o vincoli ma se gli obiettivi prefissati non vengono raggiunti, le conseguenze sono peggiori. Il cambio di proprietà è un punto in più per i rossoneri ma la UEFA dovrà fare una attenta valutazione del piano di investimenti. Inoltre la nuova proprietà dovrà dare notizie sulla sua struttura e sulla sua affida­bilità. La UEFa potrebbe concedere il “voluntary agreement” avvisando il Milan delle eventuali conseguenze oppure potrebbe rimandare la decisione alla prossima stagione. In ogni caso la decisione non influirà sull’Europa League del Milan e sulla attuale campagna acquisti perché i conti riguarderebbero la prossima stagione.

Condividi