Milan, Locatelli: «Pirlo e Totti, i miei due idoli. Lo stage con Ventura grande esperienza»

133
locatelli milan rivera
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del Milan, Manuel Locatelli, ha parlato ai microfoni da Coverciano, dove si sta tenendo lo stage della nazionale italiana

AGGIORNAMENTO ORE 22Locatelli è contento ed entusiasta dopo la tre giorni di stage convocata dal Ct azzurro Ventura a Coverciano. Il 18enne centrocampista del Milan ha dichiarato: «E’ stata una grande emozione essere a Coverciano e ringrazio il Ct Ventura per l’opportunità che mi ha dato. Dopo il derby, è stata una settimana intensa ed emozionante. Lo stage è una buona idea che per me può valere anche in futuro per i giovani. Qui ci siamo conosciuti e aiutati con gli altri compagni». Per Manuel Locatelli è stato un autunno d’oro, dal debutto in Serie A ai gol pesanti fino allo stage con la Nazionale: «Non credo di stare facendo le cose in fretta, vado avanti con calma cercando di dare tutto. Europeo con l’Under 21? Sarebbe bello, ma ora penso al club e al presente».

Manuel Locatelli, centrocampista del Milan, sta vivendo un momento d’oro. Dopo aver conquistato il posto da titolare nella squadra di Montella, infatti, il rossonero si è meritato anche la convocazione del commissario tecnico Giampiero Ventura per lo stage della nazionale. Un traguardo non da poco per un ragazzo poco più che 18enne.
LE PAROLE – Il centrocampista, intervenuto in mix zone a Coverciano, ha parlato ai microfoni dei suoi idoli, ovvero due ex campioni del mondo: «E’ un momento speciale per me, sono felice e devo continuare così. Ho sempre ammirato Andrea Pirlo per il suo modo di giocare tranquillo ed ho sempre apprezzato Francesco Totti».

 

 

Condividi