Milan, slitta il closing. Ecco a quando

62
montella
© foto www.imagephotoagency.it

Il passaggio di proprietà del Milan dalla famiglia Berlusconi alla cordata cinese è all’ennesimo capitolo.

MADE IN CHINA – Berlusconi alla fine ha detto addio al suo amato Milan, dopo numerosi rinvii ha dovuto cedere il club vista la difficile situazione finanziaria. Secondo Sky Sport, però, ci sarà uno slittamento della data della firma, prevista per il 5 dicembre. Niente di preoccupante, il passaggio di consegne non è in pericolo, come conferma una clausola: il closing può essere firmato, appunto, dal 90° al 120° giorno dopo l’accordo preliminare.

INVASIONE – Le nuove forze del calcio moderno hanno il passaporto cinese, russo o arabo. Di lì non si scappa. Potendo contare su un’economia in crescita, hanno una disponibilità finanziaria tale da potersi permettere investimenti onerosi come l’acquisto delle quote di una società calcistica di fama mondiale come il Milan. Il budget importante per il rafforzamento della rosa a disposizione di mister Vincenzo Montella sarà stanziato da gennaio, non mancano poi i progetti relativi allo stadio di proprietà e alle quotazioni in borsa. Strategie di mercato al fine di aumentare il fattturato, rientrare dell’investimento da oltre 500 milioni fatto e riportare i conti in positivo. C’è una tradizione da ricostruire, stavolta partendo dalla Cina. Con buona pace di Silvio Berlusconi e di chi pensa che i cinesi mangino i bambini.

Calcionews24
Un redattore di Calcionews24.
Condividi
Articolo precedente
matuidi juventus psg sissokoMatuidi voleva la Juventus: «Deluso dal Psg»
Prossimo articolo
nestorovski palermo juventusPalermo, Zamparini tratta di nuovo la cessione del club