Mirabelli guarda avanti: «Donnarumma incedibile. Delusi umanamente»

mirabelli milan
© foto www.imagephotoagency.it

Mirabelli-Donnarumma, una storia che non ha avuto lieto fine. Il direttore sportivo del Milan parla a proposito del portiere e non solo: le ultimissime di calciomercato

Il caso Donnarumma è esploso e il Milan sembra uscirne con classe. Massimiliano Mirabelli ha proposto il rinnovo al portiere ma si è sentito rispondere picche, anche se il suo rapporto con Mino Raiola non è di certo dei migliori. Lo stesso ds racconta il suo arrivo al Milan: tutto è iniziato lo scorso settembre quando Marco Fassone gli ha illustrato il programma, poi ci sono stati i mesi di attesa e silenzio e infine il Milan, dove dice di essere arrivato “senza santi in paradiso”. Donnarumma è stato subito un bel banco di prova per lui, e adesso deve decidere che fare del portiere: «Non accettiamo offerte, Gigio non ha prezzo, per ora non lo vendiamo. Volevamo regalare un simbolo ai tifosi, Donnarumma poteva diventarlo. Ci siamo rimasti male umanamente. Non c’è stata trattativa e non è vero che abbiamo litigato con Raiola. Massimo rispetto per le loro scelte». Nonostante la diatriba Mirabelli-Donnarumma, adesso il dirigente cerca un portiere da Milan e si fanno tanti nomi, da Perin a Leno. Ancora non si sa se Donnarumma andrà o meno alla Juventus ma sia il ds sia Fassone paiono abbastanza tranquilli. A Il Corriere dello Sport lo stesso Mirabelli chiude parlando dell’identikit dei prossimi acquisti: «Chi accetta di venire al Milan deve rendersi conto di cosa significhi questa maglia e che deve puntare al massimo in ogni competizione. In Serie A, Europa League o Coppa Italia bisogna volere il massimo, non lo dico con presunzione».

Condividi