Montella in conferenza: «Battere il Bologna per l’Europa e per arrivare davanti all’Inter»

Montella Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole in conferenza stampa di Vincenzo Montella, tecnico milanista, alla vigilia di Milan-Bologna. Ecco le dichiarazioni del tecnico rossonero

L’allenatore del Milan, Vincenzo Montella, è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match di domani, in programma a San Siro alle ore 15, contro il Bologna. Queste le parole dell’aeroplanino: «Il finale di domani potrebbe chiudere un percorso iniziato a luglio. Sono a 99 vittorie in Serie A e dobbiamo vincere anche per regalarci l’Europa e per regalare una vittoria alla nuova società. Europa League? I preliminari non sarebbe un problema, noi vogliamo l’Europa.Il Milan ha creato una base importante, abbiamo dato alcune gioie ai tifosi e abbiamo sempre di essere un gruppo sano che è anche andato oltre le proprie possibilità. Sono orgoglioso di allenare questi ragazzi. Le parole di Fassone mi hanno fatto molto piacere. La società sta operando in maniera intelligente e concreta. E’ il sogno di ogni allenatore avere buona parte della rosa già ad inizio luglio, sarebbe un grande vantaggio. Il mercato? Ripeto, spero che ad inizio luglio la squadra sia fatta per buona parte, poi ovviamente capiremo dove eventualmente intervenire per correggere qualcosa. Papu Gomez? E’ un bravo calciatore, ma parla troppo».

LE PAROLE DI MONTELLA IN CONFERENZA STAMPA PRIMA DI MILAN vs BOLOGNA – Prosegue il tecnico del Milan: «Il Bologna ha giocatori di talento ed è molto organizzata. Abbiamo un buon vantaggio per andare in Europa League e molto passerà dalla sfida di domani.Sarà una partita nella quel dobbiamo mettere molta attenzione, il Bologna non mi fa dormire tranquillo. E’ come una finale e bisognerà scendere in campo con lucidità.Conoscere già il risultato della Fiorentina? Ci dobbiamo adattare a tutte le situazioni. Sapremo già il risultato dei viola, quindi non ci saranno problemi. Non ci devono essere alibi. Bacca e Lapadula insieme? Possono giocare insieme, domani è una possibilità.All’inizio dell’anno avevamo tre obiettivi: arrivare in Europa, onorare la Coppa Italia e vincere la Supercoppa italiana. Siamo in corsa per il primo, siamo usciti dalla Coppa Italia e l’altro obiettivo l’abbiamo ottenuto. Io sono soddisfatto, poi se arriveremo davanti all’Inter sarà ancora più bello, sarebbe la prima volta dopo diversi anni».

 

 

 

Condividi