Moratti su Pioli: «Non sono sorpreso della decisione»

moratti inter
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni dell’ex Presidente dell’Inter, Massimo Moratti, sull’attuale momento nerazzurro e sull’esonero di Stefano Pioli

L’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, a margine dell’assegnazione del premio “Il Bello del Calcio”, ha parlato del momento della squadra nerazzurra: «Siamo tutti un po’ delusi però bisogna guardare lontano. Non c’è molto da commentare, è un problema psicologico più che atletico. I nuovi azionisti stanno tentando di costruire qualcosa, ma non hanno avuto molta fortuna finora. Il gruppo e le persone però sono molto serie, bisogna dargli fiducia. Sabatini? Non lo so, va valutato. L’esonero di Pioli? E’ normale, era inutile una permanenza. E’ stato un segnale, per dire che un allenatore che non vince da sette gare non può restare. Rispetto Pioli, ma la decisione è stata abbastanza ovvia. Conte o Simeone? Non mi auspico nulla, spero solo che i calciatori seguano il tecnico. Triplete della Juventus? Normale che ci possano essere altre squadre a riuscire nella nostra stessa impresa, però è chiaro che ognuno difenda il suo».

 

Condividi