Moviola Juventus-Real Madrid: gli episodi dubbi della finale di Champions

cuadrado
© foto www.imagephotoagency.it

Moviola Juventus-Real Madrid, tutti gli episodi dubbi della finale di Champions League dal Millennium Stadium di Cardiff: il secondo tempo e l’operato di Brych

Un secondo tempo più impegnativo del primo per l’operato arbitrale. Nella seconda frazione di gioco fioccano i cartellini gialli, 4 più la doppia ammonizione a Cuadrado, espulso all’84’. Manca un’ammonizione per Marcelo, falloso con un pestone su Dani Alves a inizio secondo tempo; dopo le due reti del Real che portano i madridisti sul 3 a 1 nel giro di 3 minuti, la gara s’innervosisce e gli juventini Pjanic, Alex Sandro e Cuadrado vengono ammoniti. Il successivo cartellino giallo per Cuadrado, che porta all’espulsione del colombiano all’84’ è eccessiva, dopo una lieve spinta di reazione su Sergio Ramos, che cade esagerando. Per Brych una gara difficile da arbitrare e un paio di errori evidenti per tempo.

Moviola Juventus-Real Madrid, Cuadrado espulso all 84′

Espulsione nel finale di gara di Juventus-Real Madrid. Cuadrado, subentrato a Barzagli al 66′ e già ammonito e, è stato espulso per doppio cartellino giallo dopo una reazione su Sergio Ramos; il difensore del Real, appena sfiorato da un gesto di stizza del colombiano, è caduto a terra. Il secondo cartellino giallo e il conseguente rosso sventolato da Brych è apparso severo.

Moviola Juventus-Real Madrid, tutti gli episodi dubbi della finale di Champions League: fioccano i cartellini gialli

Quattro ammonizioni in meno di venti minuti per la finale di Champions League in corso a Cardiff tra Juventus e Real Madrid. Dopo il cartellino giallo al 53′ per Kroos per un fallo di gioco, arrivano le due reti madridiste e la squadra bianconera va incontro al nervosismo: ammoniti in circa sei minuti Pjanic, Alex Sandro e Cuadrado, appena entrato. Tutti i cartellini sventolati dall’arbitro Brych sono apparsi ravvisablili.

Moviola Juventus-Real Madrid, tutti gli episodi dubbi della finale di Champions League: pestone di Marcelo su Dani Alves intorno al 50′, nessun cartellino

A inizio secondo tempo della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, episodio da cartellino giallo per un fallo di Marcelo su Dani Alves. Il terzino del Real Madrid, poco dopo il 50′, ha dato un pestone al giocatore bianconero, l’arbitro Brych decide di non ammonire il madridista.

Moviola Juventus-Real Madrid, tutti gli episodi dubbi della finale di Champions League dal Millennium Stadium di Cardiff. Uno sguardo sull’operato dell’arbitro tedesco Brych: tutto sul primo tempo

Il primo tempo è stato combattuto ma leale, Brych è stato chiamato a dirimere parecchie questioni e spesso si è fatto sentire, tirando fuori il cartellino giallo. Nessuna protesta su entrambi i gol, sia su quello di Ronaldo sia sulla prodezza balistica di Mandzukic. Da segnalare un giallo dubbio a Sergio Ramos alla mezz’ora per un contatto corpo a corpo con Dybala, in quel caso sta al giudizio del fischietto stabilire se ammonire o no ma qualsiasi decisione sarebbe stata dubbia, diciamo che è un giallo severo. Su una punizione di Dybala al 35′ Ronaldo ha il braccio un po’ largo, poteva starci un’altra punizione per i bianconeri.

Moviola Juventus-Real Madrid: tutto tranquillo a metà primo tempo – 22′ minuto

Tutto tranquillo a metà primo tempo tra Juventus e Real Madrid. I bianconeri hanno protestato per un fallo di Dybala a centrocampo al 12′: il giocatore argentino prende Kroos da dietro in scivolata e lo manda a terra, Brych ha esitato a fischiare per la regola del vantaggio ma poi il calciatore tedesco ha perso palla e l’arbitro è tornato sui suoi passi, fallo e giallo per La Joya. A rivedere il replay il fallo sembra netto e così anche il giallo, ma se Brych non lo avesse ammonito non sarebbe stato un peccato mortale. Interpretazione giusta anche quattro minuti dopo per un contatto Carvajal-Alex Sandro sulla fascia destra, lo spagnolo strattona il brasiliano e recupera palla per crossare ma è fallo. Al 19′ invece proteste veementi per un fallo di Mandzukic nell’area del Real su Carvajal, poteva starci il giallo ma Brych lascia correre.

Moviola Juventus-Real Madrid: chi dirige

La Juventus e il Real Madrid sono in campo in questo momento per la partita più importante di tutta la stagione calcistica europea, la finale di Champions League. Si gioca al Millennium Stadium di Cardiff e l’arbitro è il tedesco Felix Brych. Si tratta di una partita molto sentita, la seconda finale tra merengues e Vecchia Signora dopo quella del 1998, dove proprio un errore arbitrale permise a Mijatovic di regalare la coppa agli spagnoli: a Amsterdam Heynckes sconfisse uno a zero Lippi e per i bianconeri fu notte fonda. La speranza dei tifosi delle due squadre e di tutti gli appassionati sportivi in generale è che stasera la partita non sia decisa da una svista del direttore di gara ma che sia un match equilibrato e divertente. I guardalinee sono entrambi tedeschi e sono Mark Borsch e Stefan Lupp, così come teutonici sono Bastian Dankert e Marco Fritz, gli arbitri di porta. Il serbo Milorad Mazic è il quarto uomo. Rafael Foltyn è invece l’assistente arbitro di riserva, e pure lui arriva dalla Germania.

Moviola Juventus-Real Madrid, chi è l’arbitro

Sarà l’avvocato tedesco Felix Brych a dirigere Juventus-Real Madrid, attesissima finale della Champions League 2016-17: direttore di gara quarantunenne decisamente accreditato, ha fischiato quattro gare dell’attuale edizione, con un precedente relativo alla Juventus, la trasferta di Porto che ha visto vincere gli uomini di Allegri con il netto risultato di due a zero. Nessun precedente nell’attuale Champions League con il Real Madrid, ha arbitrato anche l’altro club italiano impegnato nella rassegna: il Napoli di Maurizio Sarri, nel roboante quattro a due inflitto al Benfica nella fase a gironi. In Bundesliga dal 2004, internazionale dal 2007, nella categoria Top degli arbitri europei dal 2009, Brych è diventato arbitro come “ripiego”: si è infortunato a diciotto anni quando ancora era calciatore e da lì ha scelto di rimanere nel mondo del calcio ma con un’altra veste. Per quanto concerne i precedenti globali con Juventus e Real Madrid, stanno meglio gli spagnoli. Tre gare con la Juve: il due a zero di Oporto e altre due, tra cui una sconfitta a Madrid con l’Atletico. Tre gare anche col Real, in totale tre vittorie per i blancos.

Condividi