Moviola Monaco-Juventus: mani di Marchisio al limite, proteste Monaco

lahoz
© foto www.imagephotoagency.it

Moviola Monaco-Juventus: l’analisi dettagliata degli episodi arbitrali più discussi della gara diretta da Mateu Lahoz, valida per l’andata delle semifinali di Champions League 2016/2017

Moviola Monaco-Juventus, l’analisi degli episodi della gara valida per l’andata delle semifinali di Champions League. La sfida del Louis II sarà diretta da Mateu Lahoz. Il noto fischietto spagnolo ha diretto una sola gara in questa edizione della Coppa dalle grandi orecchie: Manchester City-Monaco andata degli ottavi di finale terminata 5-3 per la formazione di Pep Guardiola, risultato ribaltato al ritorno con un 3-1. Lo spagnolo è un arbitro dal cartellino ‘facile’: ben 10 ammonizioni nella gara dell’Etihad. Il precedente più fresco con i bianconeri risale invece all’andata degli ottavi di Champions 2015, Juventus-Borussia Dortmund terminata 2-1.

Moviola Monaco-Juventus: Mbappè chiede un rigore

Episodio da moviola al minuto 38 di Monaco-Juventus: su un pallone vagante, contatto in area di rigore bianconera tra Chiellini e Mbappè. Entrata decisa del difensore di Massimiliano Allegri, che cerca il pallone ma colpisce anche il talentino dei monegaschi. Non mancano le proteste della formazione di Jardim: un’entrata al limite per Chiellini, troppo poco per giustificare un rigore.

Moviola Monaco-Juventus: mani di Marchisio al limite, Lahoz lascia correre

Nuove proteste del Monaco. Al tramonto della prima frazione di gioco, tocco con il braccio di Claudio Marchisio a 20 metri dalla porta difesa da Buffon ad interrompere un’azione dei monegaschi: Lahoz giudica regolare e lascia correre. Decisione forse sbagliata in questo caso, con il numero 8 che sembra allargare eccessivamente il braccio in modo non naturale.

Condividi