Lazio: quando Murgia era in orbita Roma…

855
murgia lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio: chi è Alessandro Murgia, il centrocampista lanciato da Simone Inzaghi che ha stupito tutti arrivando al primo gol in Serie A contro il Torino. Suo cognato è Bertolacci (Milan), poteva andare alla Roma…

AGGIORNAMENTO 25 OTTOBRE: MURGIA E LA ROMA… – Oggi il Corriere dello Sport in edicola racconta di un simpatico retroscena riguardante gli inizi di Alessandro Murgia nel calcio. Da piccolo, dopo aver provato la strada del nuoto, il centrocampista entrò a giocare sulla Laurentina, al centro sportivo Cristoforo Colombo, che all’epoca era affiliato della Roma. Anche gli osservatori giallorossi ed il suo allenatore dell’epoca notarono subito il talento di Murgia, che aveva appena dieci anni: volevano inserirlo in una squadra più grande, ma il padre del ragazzo, Francesco, si oppose per timore dell’eccessivo agonismo a cui un ragazzo così giovane sarebbe andato incontro. Pochi mesi dopo le liste erano chiuse e con esse anche la possibilità di iniziare un percorso che, probabilmente, lo avrebbe portato fino in giallorosso. Qualche tempo dopo Murgia si sarebbe iscritto a pagamento nel settore giovanile della Lazio, iniziando quella trafila che di lì a pochi anni lo avrebbe portato dove è adesso…

AGGIORNAMENTO: MURGIA, IL COGNATO DI BERTOLACCI – Alessandro ha di recente rilasciato un’intervista in cui ha parlato lungamente dei suoi trascorsi e del rapporto con il cognato, il centrocampista del Milan, di fede romanista, Andrea Bertolacci, marito dell’attrice Nicole Murgia, sua sorella appunto. Con Bertolacci Murgia condivide un rapporto speciale oltre che lo stesso procuratore, Alessandro Lucci. Ecco chi è il nuovo talento biancoceleste.

La Lazio potrebbe ritrovarsi in casa uno dei rinforzi per la stagione che sta per cominciare. Si tratta di Alessandro Murgia, classe 1996, perno della primavera. Simone Inzaghi lo conosce molto bene ed ha deciso di portarlo in ritiro. Il ragazzo, che ha appena compiuto 20 anni, è un calciatore molto duttile: sa fare la mezzala, il regista, ma è bravo anche come trequartista. Il biancoceleste sogna l’esordio in Serie A e spera di poter ripercorrere il percorso già svolto da Cataldi. Molto probabilmente il suo sogno si realizzerà in questa stagione, anche perchè la Lazio è decisa a puntare su di lui, tanto da averlo blindato fino al 2020.

LA SITUAZIONE – Simone Inzaghi è rimasto folgorato dalla crescita che il ragazzo ha dimostrato durante il ritiro. Murgia, infatti, ha fatto suoi tutti i consigli del tecnico, correggendo tutti quegli “errori” naturali per un calciatore di 20 anni. Nel campionato primavera ha collezionato 75 presenze, segnando 20 goal e vincendo ben 4 trofei. Ora spera, finalmente, di poter fare il salto e giocare tra i grandi, magari all’Olimpico di Roma. A stamane riferirlo è il Corriere dello Sport. 

LE PAROLE DI ALESSANDRO – Dopo il match dell’OlimpicoMurgia ha dichiarato: «Appena ho visto il pallone ho pensato soltanto a colpirlo più forte che potevo. Ero molto eccitato, è stato emozionante esultare con compagni e tifosi. Non riesco ancora a crederci. Devo ringraziare il mister Inzaghi per l’opportunità che mi ha concesso: sapevo che avrei potuto aiutare la Lazio».

Condividi