Donadoni abbraccia Diawara: sancita la pace

104
donadoni bologna
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli – Bologna: l’abbraccio tra Donadoni e Diawara prima della gara sancisce la pace. L’ex rossoblu salutato affettuosamente dall’amico Donsah, ma i felsinei hanno davvero dimenticato il tradimento estivo?

Alla fine la pace è arrivata: poco prima della partita di ieri tra Napoli e Bologna, il tecnico rossoblu Roberto Donadoni ha stretto la mano ad Amadou Diawara. Una pace simbolica arrivata dopo un’estate tormentata, con il centrocampista che aveva disertato il ritiro rossoblu per forzare la cessione e l’allenatore dei felsinei che non l’aveva presa propriamente bene. Tutto alle spalle, almeno per i due: prima dell’inizio del match, nel sottopassaggio, Diawara (che era indicato come riserva) si è avvicinato a Donadoni. I due si sono scambiati qualche battuta, sorrisi reciproci, poi una pacca sulla spalla del tecnico all’ex allievo. Con loro c’era anche l’ex rossoblu Emanuele Giaccherini, a cui Donadoni ha stretto la mano in egual misura, nonostante le critiche arrivate dal procuratore dell’esterno prima del match.

NAPOLI – BOLOGNA: DONSAH E DIAWARA, ABBRACCI E BACI – Di certo però l’accoglienza più calorosa per Diawara l’ha avuta l’ex compagno ed amico Godfred Donsah: a lui la sera precedente al 9 luglio Amadou aveva dato appuntamento per il ritiro, salvo poi sparire. Qualche fischio invece da parte dei tifosi felsinei al San Paolo prima della gara nei confronti del giocatore c’è stato, ma al ritorno si capirà davvero se Bologna ha dimenticato.

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
bacca milanMilan: Bacca decisivo grazie a… Capello
Prossimo articolo
marcelo brozovic interInter, caso Brozovic: ecco cosa è davvero successo