Il Napoli riduce i costi: è merito dei giovani

51
tolisso
© foto www.imagephotoagency.it

Il Napoli riduce i costi: monte ingaggi abbassato di cinque milioni di euro

Il Napoli di Aurelio De Laurentiis, grazie a quest’ultima sessione di calciomercato, è riuscito ad alleggerire di circa 5 milioni di euro il monte ingaggi. La cifra degli stipendi infatti è scesa da 74,6 milioni di euro a 69 milioni. La scelta di puntare su calciatori giovani, ma comunque già pronti ad affrontare la Serie A, ha comportato un abbattimento dei costi, su cui Giuntoli e Chiavelli, però, non avevano ricevuto alcun diktat dalla parte del patron De Laurentiis. 

COME SI E’ ARRIVATI A QUESTA RIDUZIONE? – Il Napoli, nel rispetto del Fair Play finanziario, adotta una politica basata su stipendi non superiori ai 3 milioni di euro, eccezion fatta per alcuni calciatori. L’anno scorso, infatti, Gonzalo Higuain con i suoi 5,5 milioni di euro, sforava il tetto massimo. Quest’anno è Marek Hamsik il calciatore a guadagnare di più. Il capitano partenopeo, grazie al nuovo contratto, guadagnerà 4 milioni di euro, mentre a Milik, il nuovo attaccante, toccheranno “solo” 1,3 milioni, circa un quinto di ciò che percepiva il Pipita. Naturalmente spetterà poi al campo rivelare se il Napoli, nonostante l’abbattimento dei costi, sia riuscito a migliorare la propria rosa. A riferirlo è Il Mattino. 

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
muriel-sampdoria-tim-cup-agosto-2016-ifaMuriel: «E’ il miglior momento della mia carriera»
Prossimo articolo
gasperini toloiAtalanta, Gasperini: «Rosa troppo larga»