Ntcham fermato senza patente, ma non l’ha mai avuta!

138
© foto www.imagephotoagency.it

Olivier Ntcham senza patente, il centrocampista del Genoa viene fermato per un controllo e multato in modo salato. Però ai vigili viene il dubbio, perché è la quarta volta che succede. Le ultime notizie sono clamorose

AGGIORNAMENTO 17 NOVEMBRE – Ntcham senza patente non è una novità, anche perché la patente non l’ha mai avuta. Lo riporta La Gazzetta dello Sport, secondo cui il giocatore si sarebbe recato al distretto territoriale di polizia municipale per pagare la multa prevista dal codice in caso di guida senza patente e avrebbe dichiarato di non aver mai avuto il documento di guida nemmeno in Francia, come aveva millantato altre volte. La sanzione pecuniaria adesso è bella salata, si va dai 5mila ai 30mila euro. La guida senza patente in Italia è stata depenalizzata da alcuni mesi ma in caso di recidiva in due anni la legge prevede un procedimento penale davanti al tribunale monocratico con pene fino a un anno.

Hanno fermato Olivier Ntcham senza patente e fin qui sembra una notizia normale, una dimenticanza che può accadere a tutti. Nei giorni scorsi nei pressi di Genova il centrocampista offensivo del Genoa è stato fermato dalla polizia municipale per un controllo: era senza il documento di guida e ha detto di averlo lasciato a casa, perciò i vigili hanno applicato il regolamento per questa circostanza e lo hanno multato. Quattrocento euro di sanzione amministrativa e l’obbligo di presentare la patente entro un mese dall’accaduto. Poi però sono arrivati i primi dubbi.

GENOA: NTCHAM SENZA PATENTE, ANCORA – Era infatti la quarta volta di fila che i vigili trovavano Ntcham senza patente, se non un record poco ci manca. In tutti e quattro i casi il giocatore ha detto di aver dimenticato il documento a casa e per quattro volte ha dovuto pagare la multa da quattrocento euro. Adesso i vigili indagano: Ntcham ha la patente o no? Stando a La Gazzetta dello Sport l’indagine è in corso, anche se il giocatore sostiene di aver conseguito la patente in Francia. L’importante è che non se la sia dimenticata là.

Condividi