Il nuovo logo della Juventus debutterà a Cardiff?

© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo logo Juventus, il debutto ufficiale è previsto per il 1 luglio 2017. Gli indizi che potrebbero portare ad un lancio anticipato nella finale di Champions sono molteplici

Grandi novità attendono il futuro della Juventus. E non solo sul versante sportivo, con una stagione fin qui impeccabile che pone i bianconeri di Allegri di fronte alla conquista di tutti e tre gli obiettivi possibili, Serie A, Coppa Italia e Champions League. Ma anche, e sopratutto, da un punto di vista dell’immagine riconosciuta nel mondo dal club di Torino. Seconda finale nel giro di tre anni, seconda chance per il ciclo di Allegri dopo la sconfitta di Berlino, ove si presentava una Juventus sicuramente diversa da quella attuale, né più forte né più debole. La sesta finale nella storia della Champions League permette così di eguagliare il Milan in vetta a questa speciale classifica dal 1992-93 ad oggi. Numeri che certificano la Juventus nel gotha dei grandi club d’Europa e un lavoro societario degno d’encomio. Spesso un passo davanti ai competitor. Come ha recentemente dimostrato l’intraprendere una strada ardua e pionieristica, vale a dire il lancio del nuovo logo della Juventus che si distacca dai canoni prettamente legati alla città di Torino per fare un passo nel futuro, ricevendo da un lato elogi per la scelta compiuta e dall’altro critiche per una novità in alcuni casa mal digerita dai tifosi bianconeri. Di certo la Juventus sta facendo l’ennesimo salto di qualità anche sul versante commerciale, come dimostra la scelta futuristica del nuovo logo in cui modernità e tradizione si sposano perfettamente in un connubio ricco di significati visibili e non al primo sfuggente sguardo d’insieme. Il logo è stato già presentato in pompa magna lo scorso 16 gennaio e ha ricevuto diversi riconoscimenti (come il Wood Pencil per il Crafts for Design), tuttavia c’è chi si chiede se a Cardiff farà il proprio debutto ufficiale in mondovisione.

Il nuovo logo della Juventus debutterà a Cardiff?

Tutti gli indizi, tuttavia, sembrerebbero propendere ad una soluzione negativa, per una diversità di motivi, ma non è ancora detta l’ultima parola fino all’arrivo delle comunicazioni ufficiali. Un indizio era arrivato pochi giorni dopo la presentazione del nuovo logo della Juve, sugli spalti dello Juventus Stadium ogni seggiolino ospitava una lettera del club riservata ai tifosi bianconeri in cui venivano svelati i motivi di una scelta tanto drastica quanto coraggiosa. «Il nuovo logo, che sarà utilizzato da luglio 2017, rappresenta la Juventus nella sua essenza attraverso l’unione di tre elementi che costituiscono il DNA del nostro Club. La stilizzazione di uno scudetto, a rappresentare la nostra determinazione nel perseguire sempre la vittoria. Le strisce bianconere che verranno declinate e interpretate su qualsiasi interfaccia. La lettera J, il nostro segno distintivo che ci permetterà di essere riconoscibili in tutto il mondo». Debutto ufficiale e utilizzo del nuovo logo Juventus dal luglio 2017 e ciò veniva confermato indirettamente anche dalle indiscrezioni relative alla ‘release’ della prima maglia della stagione 2017-2018 prevista per il 1 luglio 2017 riportate dalle varie testate web specializzate.

Molti di voi, però, ricorderanno il caso-Cuadrado di alcune settimane fa, con l’involontaria gaffe del colombiano che su Twitter ha praticamente svelato con diversi mesi di anticipo l’entità della nuova maglia Home per la stagione 2017/2018 della Juventus. Le indiscrezioni circolate fin qui fanno propendere ad un debutto del nuovo logo Juventus – e, di conseguenza, della nuova maglia – a partire dal luglio 2017, quindi al termine della stagione corrente e dopo la finale di Cardiff. Ergo: maglia attuale e logo attuale (che ha già perso una finale di Champions a Berlino, ma non era ancora presente in quella di Manchester con il Milan), a meno che non prevalga la linea Adidas che negli ultimi anni ha sempre visto il debutto ufficiale della maglia della stagione successiva nelle ultime gare di campionato o nelle finali di Coppa. Se non fosse stato per lo storico cambio di paradigma rappresentato dal nuovo logo che da qui a poco farà debutto su tutta la linea bianconera probabilmente la maglia della nuova stagione sarebbe stata presentata sfruttando gli ultimi impegni stagionali, com’era accaduto nella stagione scorsa sia a Milan che Juventus anche in occasione della finale di Coppa Italia giocata allo Stadio Olimpico e decisa da un gol di Alvaro Morata. E magari così accadrà veramente. Tuttavia, con un rebranding del genere, una vetrina sul mondo come la finale di Champions League diventa una sorta di occasione irripetibile per comunicare una diversa identità. Che magari si traduca in una Juventus vincente. Magari con la nuova maglia. Magari con il nuovo logo.

Condividi