Oddo sul Pescara: «Calciomercato? Qualcosa faremo»

59
oddo pescara
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni a fine partita di Massimo Oddo, tecnico del Pescara, dopo la sfida contro la Juventus, anticipo della 13^ di Serie A

Ai microfoni di Premium Sport, Massimo Oddo, tecnico del Pescara, ha rilasciato queste dichiarazioni per commentare la sconfitta odierna nel 13^ turno di Serie A contro la Juventus: «Occasione di Caprari sullo 0-0? Quando giochi contro grande squadre non hai tante opportunità di fare gol, questa era abbastanza clamorosa ma purtroppo in questo momento facciamo grande fatica a concretizzare e speriamo di migliorare sotto questo punto di vista».
LE DICHIARAZIONI – Prosegue Massimo Oddo: «Ogni squadra ha i propri limiti, noi segniamo poco ma creiamo tante occasioni da gol, magari non questa sera. Siamo stati più solidi che in altre occasioni a livello difensivo, da due anni lavoriamo su un determinato modulo e cambiare così ti fa perdere qualcosa a livello di esser propositivi. Calciomercato di gennaio? La società sa di cosa abbiamo bisogno, c’è tutta la volontà di poter migliorare questa squadra e non è semplice, ma certamente qualcosa faremo».

ODDO A SKY SPORT: «Il nostro problema è che non riusciamo a concretizzare. Oggi non ne abbiamo avute molte di occasioni, anche per il cambio di modulo. Siamo fragili dietro, ho cambiato qualcosina e il guadagno c’è stato. Fin quando abbiamo avuto gamba l’atteggiamento è stato positivo. La partita è andata via naturale, c’erano valori tecnici troppo differenti. Finché riesci a prenderli davanti te la giochi, poi però sei costretto ad abbassarti. La Juventus è una grande squadra, ci abbiamo provato ma la differenza si è vista. Oggi eravamo bassi, ma ordinati dietro. L’anno scorso riconquistavamo palla con determinazione, ora ci sono meno certezze. Nel primo match con il Napoli giocammo come l’anno scorso, c’era entusiasmo. poi se non vinci, questi fattori calano. Abbiamo bisogno di una vittoria che porterebbe convinzione. La motivazione alla mia squadra non manca, ci mancherebbe: molti ragazzi venivano per la prima volta allo Juventus Stadium. Abbiamo dei limiti, ma anche tanta sfortuna, fa parte del calcio. I calciatori ci credono ed oggi hanno dato tutto»

Condividi