Oddo: «Partenza shock ma reazione positiva»

40
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Oddo, allenatore del Pescara, ha detto la sua dopo la sconfitta per 3 a 2 dei suoi ragazzi in casa della Roma. Le sue dichiarazioni

Parla Massimo Oddo. Il Pescara esce sconfitto dall’Olimpico ma a testa alta. Gli abruzzesi hanno perso per 3 a 2 contro la Roma nel posticipo della 14esima giornata di Serie A e il tecnico ha analizzato la sfida a “Sky Sport“: «Ci siamo complicati la vita da soli perché se perdi la ragione va data sempre ai vincitori. Dopo la partenza shock c’è stata una reazione veemente ma non siamo riusciti a portare a casa nulla. Abbiamo preso due gol in maniera ingenua in pochissimi minuti ma sicuramente c’è stata la reazione e probabilmente avremmo meritato anche qualcosina in più».
LE DICHIARAZIONI DI ODDO – Prosegue l’allenatore del Pescara: «Oggi avevamo 4 centrali di ruolo fuori, avevamo Vitturini e Biraghi terzini con Zuparic centrali. All’inizio non me la son sentita di mettere un terzino centrale, anche per il tipo di gioco che avevano ruolo. Noi però dobbiamo giocare come nel secondo tempo ma dobbiamo limare i nostri errori, questa è la nostra strada. Non ho messo Biraghi centrale perché mi son ricordato la mia partita di Palermo (ride in uno scambio di battute con Leonardo, ndr). Se avessi una squadra poco tecnica e molto fisica non potrei fare un determinato tipo di gioco. Noi abbiamo scelto questa strada due anni fa e vogliamo proseguire il nostro percorso. Abbiamo anche perso tanti giocatori ed è molto difficile, per una squadra come il Pescara, sostituire questi giocatori. Questa, così com’è ora, non è una squadra attrezzata per la A ma sono convinto che se avessimo avuto tutti gli uomini a disposizione avremmo avuto 5-6 punti in più. Il campionato però è lungo e può succedere di tutto».

Condividi