Paddy Power: consigli per le scommesse

6
© foto www.imagephotoagency.it

Una nuova esaltante giornata di Serie A è alle porte ma sul turno numero sedici potrebbe esserci il rischio neve. Sono diverse le sfide che potrebbero saltare: la prima gara è quella di Bergamo che vedrà opporsi nell’anticipo di sabato delle ore 18 Atalanta e Parma. Potrebbero esserci problemi anche domenica pomeriggio per Siena – Catania e Torino – Milan. Stesso discorso anche per il big match di San Siro tra Inter e Napoli e per il posticipo di lunedì sera tra Bologna e Lazio. Da appassionati di calcio non possiamo che augurarci che il maltempo dia un po’ di tregua all’Italia. La stagione 2012/2013 doveva essere di assoluto predominio della Juventus ma il vantaggio in classifica dei bianconeri sulle dirette concorrenti si è assottigliato a sole due lunghezze. I bianconeri cercheranno di difendere il loro vantaggio vincendo nella difficile trasferta siciliana che li vedrà opporsi ad un Palermo in piena crisi di risultati. La sfida del Barbera sarà il palcoscenico del ritorno in panchina di Antonio Conte dopo la squalifica per la nota vicenda di calcioscommesse. Sono in tanti a “scommettere” che il suo ritorno a bordo campo darà una spinta maggiore ai suoi uomini per il prosieguo della stagione. Chi l’ha sostituito ha fatto un buon lavoro visti i risultati raggiunti fino ad ora: primo posto in campionato, qualificazione agli ottavi di finale di Champions League e Supercoppa Italiana in bacheca. In programma per questa sedicesima giornata c’è la grande sfida tra l’Inter di Stramaccioni e il Napoli di Mazzarri. Nell’ultimo impegno di Europa League i nerazzurri, pieni zeppi di ragazzini della Primavera, hanno pareggiato 2-2 contro il Neftci. I partenopei, invece, sono stati travolti 3-1 al San Paolo dal PSV. Nonostante ciò le due formazioni avevano già in tasca il pass per i sedicesimi di finale. Siamo sicuri che il posticipo di domenica sera sarà tutta un’altra storia.

Marek Hamsik, leader degli azzurri, ha così presentato la sfida del Meazza: “L’Inter è una squadra che ha vinto tanto negli ultimi anni, è una grande formazione e ha tutte le carte in regola per poter ambire al tricolore. Andremo a San Siro per vincere, giocheremo per conquistare i tre punti”. A livello personale poi: “Sto facendo la miglior stagione con la maglia del Napoli. Oltre ai golsto dando una grande mano alla squadra. Sono felice. (…)Devo ancora migliorare la fase difensiva. Mourinho parlò bene di me? Ricordo quelle parole, fanno piacere. È un tecnico tra i migliori in Europa, ha vinto tantissimo”.

Su questa importante sfida che può valere tanto a livello mentale per il prosieguo del campionato si è espresso anche Beppe Bergomi, noto commentatore Sky ed ex capitano interista: “Non credo che Inter-Napoli di domenica sia una gara decisiva per la corsa allo scudetto. C’è ancora un intero girone di ritorno da giocare, quindi è ancora presto per certi discorsi. Sicuramente è una sfida importante. L’assenza di Samuel potrebbe incidere profondamente nell’economia generale della partita dell’Inter: il difensore argentino è una pedina importante della difesa nerazzurra, possiede esperienza e solidità non comuni in serie A. Che partita mi aspetto? Entrambe le squadre si applicano particolarmente bene nella fase di non possesso palla, di conseguenza potrebbe venir fuori una gara molto tattica. Il Napoli? Mi aspetto una prova convincente di Hamsik in quel di San Siro. In passato, lo slovacco ha sofferto non poco un palcoscenico importante come quello milanese. Il pinto di forza degli azzurri è l’equilibrio quasi perfetto tra i vari reparti, una caratteristica che manca un pò all’Inter. I nerazzurri, dal canto loro, dipendono meno dallo stato di forma dei loro top player, hanno una qualità media maggiore degli azzurri”.

Chiudiamo con il Milan di Massimiliano Allegri che con la vittoria al Massimino di Catania è riuscito a centrare due vittorie consecutive in questo campionato. I rossoneri a questo punto cercano la terza in modo tale da avvicinarsi il più possibile al terzo posto. Domenica, però, non sarà affatto facile contro il Torino di Ventura che ha tutta la voglia di voltare pagina dopo la brutta sconfitta nel derby. Il tecnico livornese ritrova due pedine fondamentali in difesa come Abate ed Antonini, mentre in attacco punta forte su Stephan El Shaarawy, capocannoniere del torneo con 12 reti.

Questa settimana abbiamo deciso di proporvi qualcosa che non avevamo mai fatto: i pronostici sulle partite di Serie A. Siamo consci di non essere degli esperti in materia ma abbiamo passione ed intuito per poterci provare. E poi “la fortuna dei principianti” può essere dalla nostra parte. Le quote che abbiamo scelto per la nostra scommessa sono piuttosto alte. La nostra proposta sarà composta da cinque partite:

Roma – Fiorentina GOAL (1.33)
Palermo – Juventus GOAL (1.67)
Siena – Catania X (3.20)
Inter – Napoli 1 (2.40)
Torino – Milan 2 (2.20)

La potenziale vincita per una scommessa multipla contenente queste cinque partite si aggira intorno ai 190 euro più bonus se deciderete di investirne almeno 5. Di seguito il programma completo con le gare della sedicesima giornata di Serie A ed i relativi orari delle partite:

Sabato 8 dicembre
Atalanta – Parma (ore 18)
Roma – Fiorentina (ore 20.45)

Domenica 9 dicembre
Cagliari – Chievo (ore 15)
Palermo – Juventus (ore 15)
Pescara – Genoa (ore 15)
Siena – Catania (ore 15)
Torino – Milan (ore 15)
Inter – Napoli (ore 20.45)

Lunedì 10 dicembre
Sampdoria – Udinese (ore 19)
Bologna – Lazio (ore 21)

Classifica Serie A: 35 punti Juventus; 33 Napoli; 31 Inter; 29 Lazio, Fiorentina; 26 Roma; 21 Milan; 20 Parma; 19 Catania, Udinese; 18 Atalanta; 16 Cagliari, Sampdoria; 15 Torino, Chievo; 14 Palermo, Bologna; 12 Genoa; 11 Pescara, Siena.

Condividi