Palermo, De Zerbi: «Convinto che possiamo salvarci»

39
palermo esonero de zerbi
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore rosanero analizza la sconfitta del Palermo ad opera dell’Udinese nelle parole del post partita

La delusione di Roberto De Zerbi non è poca dopo la quinta sconfitta stagionale casalinga del Palermo (1-3 dell’Udinese in rimonta al ‘Renzo Barbera’). Ecco le sue parole nel post partita.

DE ZERBI A SKY SPORT – «Le occasioni vanno capite e prese al volo. Quinta sconfitta in casa? Siamo deboli mentalmente. Le voci sull’esonero non mi preoccupano, piuttosto l’aspetto mentale della squadra. E’ troppo facile dire che ci mancano giocatori. Il potenziale di una squadra è reale se c’è convinzione. Il problema è che non siamo incisivi davanti. L’esonero? Devo pensare a fare il mio lavoro, so che c’è tanto da fare, ma sono convinto che possiamo lasciarci alle spalle tre squadre. Tutto parte dalla testa».

DE ZERBI A RAI SPORT – «Se questo Palermo può salvarsi? Sì, credo che ci possiamo salvare. Ad oggi dobbiamo fare la corsa su Pescara, Crotone ed Empoli. Io sono convinto che ci possiamo salvare, altrimenti me ne sarei già andato. Non sono qui per lo stipendio. Il Palermo ha ampi margini di miglioramento, io credo in questi giocatori… ma ci credo fortemente!»

Condividi