Palermo, previsto incontro tra Zamparini e i cinesi

85
© foto www.imagephotoagency.it

Entro i primi di dicembre il presidente Zamparini incontrerà la cordata cinese per la cessione del club

Questa cessione non s’ha da fare, per dirla in termini manzoniani. Le previsioni del presidente Zamparini non si stanno rivelando azzeccate e il Palermo resterà ancora nelle sue mani per un po’. Il patron rosanero aveva dichiarato di voler “raggiungere il closing entro l’anno solare 2016”, ma per ora gli affari stanno andando a rilento e i tifosi siciliani dovranno aspettare ancora prima di vedere in azione la cordata cinese, candidata alla nuova gestione societaria.
POSSIBILE VOLO IN CINA – A dilatare i tempi – fa sapere il Corriere dello Sport – una lettera d’intenti, uno scambio di opinioni, che gli imprenditori orientali hanno inviato a Zamparini: come è noto, gli acquirenti vorrebbero non solo prendere il controllo del Palermo, ma anche progettare infrastrutture utili alla crescita economica del club, come un nuovo centro sportivo e uno stadio di proprietà. Questi ultimi sviluppi, infatti, tirerebbero in ballo anche istituzioni cittadine e regionali, facendo slittare ulteriormente l’incontro, inizialmente previsto per il mese di ottobre: il meeting avverrebbe a questo punto entro fine novembre, o al massimo nei primi giorni di dicembre, e potrebbe vedere anche una spedizione degli emissari rosanero in Cina, se non dello stesso presidente.

Condividi