Palermo, il presidente Zamparini vara il ritiro

40
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, sta tentando di rigenerare la sua squadra mandandola in ritiro in vista della sfida contro il Bologna

Il Presidente Zamparini non ha intenzione di punire la squadra ma ha optato per il ritiro in quel di Coccaglio per rigenerare mentalmente la truppa agli ordini di mister De Zerbi. La scelta di allenarsi in provincia di Brescia nasce dall’esigenza di preparare al meglio la trasferta di domenica che vedrà opporsi i rosanero al Bologna di Donadoni. Lo stesso Presidente e il direttore sportivo Faggiano, ieri, come scrive Il Corriere dello Sport, erano presenti sul campo di allenamento per osservare l’andamento del lavoro. Un atto di vicinanza allo stesso tecnico, che, stando agli ultimi rumors, non rischia il posto.
VERSO BOLOGNA – Scelta consueta questa ogni volta che il Palermo sfida una squadra che ha sede al di là dell’Appennino. 28 i convocati da mister De Zerbi che ha dovuto rinunciare, però, a ben 9 elementi, i quali hanno svolto un lavoro personalizzato a parte. Lavoro differenziato per Balogh e Rispoli, fisioterapia per Bentivegna, Rajkovic e Gonzalez, scarico per Jajalo dopo gli impegni con la Nazionale. Lo stesso Embalo, vittima di un affaticamento al flessore destro, potrebbe marcare visita domenica così come Trajkovski che convive con un fastidio al retto femorale.

Condividi