Pallotta alla Roma: «Basta pensare al Porto!»

36
ancelotti su spalletti
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo l’eliminazione dalla Champions League, la Roma ancora deve riprendersi e James Pallotta vuole dare la scossa: «Dispiace ma bisogna andare avanti»

Il presidente della Roma James Pallotta è in Italia per discutere di contratti e non solo. La Roma è in un momento particolare, Pallotta ne ha parlato: «Sui vari contratti non ci sono novità, è tutto ok sia coi giocatori che con lo staff tecnico. Dispiace ancora per l’eliminazione col Porto, l’andata è stata giocata bene ma al ritorno purtroppo abbiamo preso gol all’inizio e i due cartellini rossi ravvicinati hanno fatto sì che perdessimo».

L’EUROPA – Ancora Pallotta: «Per via del k.o. in UCL a Cagliari ci siamo buttati un po’ giù, eravamo sopra di due gol e poi ci hanno rimontato. La squadra è forte, non so perché tutti sono andati fuori di testa per una sconfitta. Si sono buttati tutti giù per via della Champions. Ora ci resta da vedere come andrà ma siamo solo all’inizio. Vincere l’Europa League sarà difficile ma bisogna stare bene fisicamente».

DIRIGENTI E STADIO – Infine, come riporta La Gazzetta dello Sport, Pallotta ha parlato di dirigenza e stadio: «Sabatini? Parlerò con lui del contratto, se decideremo di dividerci allora se ne andrà invece resterà qualora venisse decisa la sua permanenza qua. Intanto sarà la prima settimana di Gandini ed è una grande cosa averlo con noi, sarà l’uomo decisivo». Per lo stadio le cose stanno andando alla grande e stiamo portando avanti il progetto. È stata rispettata la tabella di marcia, anzi forse siamo pure in anticipo. Sud? Vorrei tornasse ma non posso farci nulla».

Gianmarco Lotti
Giornalista sportivo toscano vivente, amante del calcio come cultura. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.
Condividi
Articolo precedente
bovoBovo: «Grande impatto di Hart col Torino»
Prossimo articolo
bellusci martuscielloZambelli: «L’Empoli si gioca la credibilità»