Pavoletti: «Ho scelto il Genoa, qui c’è un progetto»

266
pavoletti
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Pavoletti fa orecchie da mercante al calciomercato e pensa solo al suo Genoa e alla sfida con l’Atalanta di Gasperini, inoltre spende grandi parole per Juric

Al Genoa sanno far sentire importanti, parola di Leonardo Pavoletti. Il bomber rossoblu viene da un gol e mezzo contro il Milan (squadra a cui è stato accostato) e da un 3-0 roboante in cui è tornato a segnare dopo l’infortunio. La media gol col Grifone è impressionante ma tutte le statistiche con i liguri sono ottime per il Pavo, come lo chiamano i tifosi. Domenica c’è la gara con l’Atalanta e il centravanti ritroverà Gian Piero Gasperini, una sorta di mentore, ma cercherà ugualmente di batterlo: «Ognuno sa i punti deboli dell’altro, vincerà chi li sfrutterà meglio». E Pavoletti sarà titolare, come ha detto Juric: il toscano si dice contento e ammette di sentirsi in gran forma.

PAVOLETTI E IL SUO GENOA – A proposito di Juric, l’attaccante parte con gli elogi: «Gasperini in due anni ha proposto due Genoa diversi mentre Juric ci sta dando una grande mentalità. Abbiamo grossi margini di miglioramento, salviamoci e poi daremo fastidio a tutti». Pavoletti vuole mettere la pulce nell’orecchio agli avversari e anche a Giampiero Ventura, il quale potrebbe prendere in seria considerazione l’ipotesi di chiamarlo ancora in Nazionale con l’Italia, la punta dice di sperarci e di dare sempre il cento per cento per arrivare all’azzurro. Se l’Italia è lì che chiama, il calciomercato non è da meno. A La Gazzetta dello Sport Pavoletti parla delle voci da Milan e Napoli: «Ho scelto di rimanere, c’è un progetto e lo condivido. Non so cosa accadrà in futuro ma è facile farsi abbagliare dalla luce delle big. Penso solo al Genoa e ai suoi tifosi».

Condividi