Pepe: «Ancora innamorato della Juventus»

191
diego
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus – Pescara di Serie A ha come protagonista Simone Pepe. Il centrocampista biancazzurro è un grande ex della Vecchia Signora e ancora prova un certo sentimento

Simone Pepe ha lasciato un gran ricordo alla Juventus nonostante una lunga serie di infortuni, adesso torna a Torino da avversario indossando la maglia del Pescara. Il centrocampista sa di essere entrato nel cuore degli juventini per la sua corsa e generosità e non tanto per le vittorie ottenute: «Sono innamorato della Juventus perché è diversa da tutto il resto, devi vincere perché lo hanno fatto prima di te e lo faranno dopo». La mentalità Juve lo ha colpito, così come la bravura di Arturo Vidal e di Mirko Vucinic, ma anche il cambio di modulo lo aiutò molto nella sua esperienza bianconera.

L’EX DI TURNO – Il merito dei successi sta nella BBC più Buffon, secondo Pepe: «Ora ci sono anche Benatia e Rugani, contro gente così al Pescara serve l’impresa». Per la Champions alla Juve serve prendere fiducia piano piano ma può essere l’anno buono, prosegue il biancazzurro, che sottolinea come a Torino sia cambiata la fascia destra e adesso abbia giocatori più di qualità e non troppo ordinati come ai suoi tempi. A Pescara però i risultati non arrivano nonostante un bel gruppo di giovani e a Il Corriere dello Sport Pepe chiude così: «L’ambientamento va bene nonostante qualche problema fisico. Giochiamo bene ma siamo sfortunati. Contano i risultati e, se non segniamo, tutti i complimenti diventano chiacchiere inutili. Però, possiamo aggiustare la rotta perché c’è tanta qualità».

Condividi