Atalanta, Percassi compra lo stadio: «Un delitto non farlo»

Stadio Atleti Azzurri d'Italia
© foto Calcionews24

Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, si è aggiudicato lo Stadio Atleti Azzurri d’Italia per una cifra vicina agli 8 milioni e mezzo di euro. Le reazioni – 11 maggio, ore 9.35

Alla presentazione del nuovo inno dell’Atalanta, il presidente Antonio Percassi ha dichiarato: «Tradire i nostri tifosi e la tifoseria atalantina sarebbe stato un delitto. Lo Stadio è la nostra storia e entro tre mesi ci sarà il rogito. Io non penso al Milan, penso alla salvezza». Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ha fatto eco al presidente. La Gazzetta dello Sport riporta le seguenti dichiarazioni: «L’acquisto dell’Atleti Azzurri d’Italia da parte della società crea le condizioni per la riqualificazione dell’impianto, si aspettava un momento così da almeno venti anni. Il Comune ha fatto la sua scelta e ha puntato sulla rigenerazione dell’attuale stadio, andando in discontinuità con i progetti di costruzione di un nuovo stadio fuori dalla città».

Stadio Atleti Azzurri d’Italia: lo compra l’Atalanta – 10 maggio, ore 12.15

Quella che si avvia alla conclusione è stata una stagione storica per l’Atalanta che, a meno di clamorosi crolli nelle ultime tre giornate, finirà clamorosamente al quinto posto in classifica in piena zona Europa League. Gasperini ha saputo lanciare tantissimi giovani di talento che, uniti ai giocatori più esperti, hanno creato un mix vincente diventando così l’assoluta sorpresa della Serie A 2016/2017. Parte del merito va anche al presidente Antonio Percassi che nonostante un avvio difficile ha confermato e creduto nell’allenatore ottenendo poi un grande risultato. Lo stesso numero uno orobico ha compiuto in queste ore un ulteriore passo per la crescità del club aggiudicandosi, come riferisce l’Ansa, la proprietà dello Stadio Atleti Azzurri d’Italia per una cifra vicina agli 8 milioni e mezzo di euro. La struttura passerà dal comune di Bergamo alla società nerazzurra a partire dal giugno 2019 e quest’ultima percepirà dallo stesso comune 2 milioni e 260 mila euro dovuti alle spese per il restyling sostenute nel 2015.

Condividi