Pereira, il ricatto del Benfica alla Sampdoria

329
palumbo ufficiale
© foto www.imagephotoagency.it

 

Il Benfica vuole Pedro Pereira e ci prova con un ricatto. La Sampdoria, però, pare non essere preoccupata

Storia curiosa quella che riguarda Pedro Pereira, terzino destro della Sampdoria: il calciatore, arrivato lo scorso anno dopo essersi svincolato dal Benfica, sembrava destinato a dover tornare al club portoghese durante questa sessione di mercato. I campioni di Portogallo, però, hanno deciso di mollare la presa sul terzino vista l’alta valutazione che ne fa la Sampdoria: 5 milioni di euro. La questione sembrerebbe essere finita qui, come qualsiasi storia di calciomercato nella quale non si trova un accordo per il trasferimento, ma in realtà non è così: i lusitani proveranno ad usare un asso nella manica.

IL RICATTO – Secondo quanto raccolto dalla redazione di Sampnews24.com, pare che il Benfica abbia presentato un esposto alla Fifa, chiedendo di aprire un’inchiesta sui trasferimenti in blucerchiato di Pedro Pereira e Mario Curito Ferreira, giovane arrivato in prestito durante questa finestra di mercato. I lusitani ritireranno la richiesta d’indagine solo se la Sampdoria dovesse abbassare le richieste per il cartellino del calciatore. La dirigenza blucerchiata, conscia di aver operato nella piena regolarità, non è preoccupata da quel che sembra un vero e proprio ricatto da parte dei portoghesi.

.

Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
ferrari e iemmelloRagusa al Sassuolo: domani le visite mediche
Prossimo articolo
fiorentinaFiorentina, Freitas: «Vogliamo un altro centrocampista»