Bizzarri: «Fischi meritati ma tutto è in gioco»

25
bizzarri
© foto www.imagephotoagency.it

Momento difficile in casa Pescara: i biancazzurri sono reduci dallo 0-4 contro l’Empoli, ecco l’analisi dell’estremo difensore argentino Albano Bizzarri

La sconfitta interna per 0-4 contro l’Empoli ha aperto la crisi in casa Pescara. I biancazzurri sono a -3 dal quart’ultimo posto e sono attesi, dopo la sosta, dalla ostica trasferta contro la Juventus. Ecco, ai microfoni de Il Centro, il pensiero del portiere Albano Bizzarri: «Il momento non è dei migliori, uno schiaffo più forte di quello che abbiamo ricevuto domenica scorsa, sarà difficile prenderlo. C’è ancora tanto tempo per crescere e la squadra è consapevole degli errori fatti fino a questo momento. La voglia di lavorare e migliorare c’è sempre. Tutti i fischi che abbiamo ricevuto sono meritati e siamo consapevoli di aver dato un enorme dispiacere al pubblico biancazzurro».
CONTINUA BIZZARRI – Prosegue l’estremo difensore arrivato in estate dal Chievo Verona: «Siamo ancora in tempo e siamo a tre punti dall’obiettivo. Mancano ancora ventisei giornate ed è ancora tutto in gioco. Sappiamo che bisogna migliorare e siamo consapevoli di ciò. La gara di sabato prossimo sarà difficilissima, però devo dire che tutte le partite in Serie A sono piene di insidie, come abbiamo visto con l’Empoli. Dobbiamo andare a Torino con l’intenzione di fare punti perché – conclude l’esperto portiere ex Lazio tra le altre – è l’unico modo per arrivare alla salvezza».

Condividi