Pescara, Fiorillo: «Sampdoria sempre nel cuore»

34
calciomercato pescara
© foto www.imagephotoagency.it

Tantissimi gli ex blucerchiati tra le file del Pescara, prossimo avversario della Sampdoria domenica pomeriggio. Tra questi Vincenzo Fiorillo, che non dimentica il suo passato

Dieci anni in blucerchiato, tra Primavera, presenze in Prima Squadra e prestiti, sempre sotto l’occhio vigile della casa madre, sempre portabandiera dei colori per i quali ha sempre fatto il tifo da bambino. Ma essere profeta in patria è difficile, difficilissimo. E solo slegandosi definitivamente dalla Sampdoria, Vincenzo Fiorillo è riuscito a spiccare il volo. La Juventus, il doppio prestito al Pescara, la Serie A conquistata sul campo.

IL PASSATO NON SI SCORDA – Anche se probabilmente siederà in panchina per lasciare spazio al più esperto collega Albano Bizzarri, sarà Vincenzo Fiorillo il grande ex di Pescara – Sampdoria. «La Sampdoria è una squadra che mi ha dato tanto, sono cresciuto lì a partire dai 10 anni e la porterò sempre nel mio cuore. È bello essere di nuovo nella stessa categoria per poterla affrontare», ha spiegato ieri pomeriggio alla stampa locale il portiere dal “Poggio degli Ulivi”.

SALVEZZA – Adesso per il Pescara di Massimo Oddo è arrivato il momento di fare sul serio e trovare la prima vittoria sul campo: Fiorillo lo sa bene, niente sconti per il suo grande amore del passato. «È una partita importante per noi ma è alla nostra portata: abbiamo raccolto qualcosa in meno di quanto ci aspettassimo ma siamo in linea con le altre squadre che lottano per la salvezza, anzi, c’è chi è messo peggio. Mi piacerebbe giocare titolare, ma prima viene il bene della squadra rispetto agli obiettivi personali. Dopo due stagioni tra le alte posizioni di classifica sei abituato a una certa mentalità, quando ti devi salvare devi apprezzare anche il punticino e devi cavalcare l’onda dell’opinione pubblica: Pescara è una piazza passionale, pesante, ma abbiamo dimostrato che stiamo lottando per il nostro obiettivo».

Condividi