Pescara-Roma 1-4: pagelle e tabellino

nainggolan pescara-roma
© foto www.imagephotoagency.it

Pescara-Roma, Serie A 2016/2017, 33ª giornata: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

PescaraRoma 1-4, vittoria prevedibile quanto importante per gli uomini di Spalletti, che con questi tre punti mandano a quattro lunghezze di distanza il Napoli di Sarri in chiave secondo posto, gap che – considerato il vantaggio negli scontri diretti – è pari a cinque punti reali. Mani sulla qualificazione diretta alla prossima Champions League: vittoria ratificata dalla reti di Strootman, Nainggolan e Salah (due volte). Di Benali la rete di un Pescara che saluta la Serie A con cinque turni d’anticipo. Sarà nuovamente Serie B per gli abruzzesi, che fanno subito ritorno nella categoria cadetta.

Pescara-Roma 1-4: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 44′ Strootman, 45′ Nainggolan, st 3′ Salah, 15′ Salah, 38′ Benali

PESCARA (4-3-3) – Fiorillo 5.5; Zampano 5, Bovo 5.5, Coda 5 (34′ st Fornasier s.v.), Biraghi 5; Coulibaly 5 (22′ st Verre 5.5), Muntari 5.5 (1′ st Bruno 5), Memushaj 6; Benali 6, Bahebeck 6, Caprari 6. In panchina: Bizzarri, Crescenzi, Stendardo, Campagnaro, Kastanos, Mitrita, Cubas, Brugman, Cerri. Allenatore: Zdenek Zeman

ROMA (4-2-3-1) – Szczesny 6.5; Rudiger 6, Manolas 6.5, Fazio 6, Emerson 6.5 (35′ st Juan Jesus s.v.); Paredes 6.5 (37′ st Perotti s.v.), Strootman 7; Salah 7, Nainggolan 7, El Shaarawy 7; Dzeko 5 (26′ st Grenier s.v.). In panchina: Alisson, Lobont, Vermaelen, Bruno Peres, Mario Rui, De Rossi, Gerson. Allenatore: Luciano Spalletti

NOTE: ammoniti Biraghi e Muntari
ARBITRO: Massimiliano Irrati di Pistoia

PESCARA – IL MIGLIORE

Caprari 6: Il più tecnico nonché il più volenteroso dei suoi: costringe Szczesny ad una gran parata nel secondo tempo, già prima aveva messo il piede – da finalizzatore o rifinitore – in quasi tutte le occasioni create dagli uomini di Zeman. Poi è chiaro: per il livello di questo Pescara, contro la Roma non può mai esserci storia.

PESCARA – IL PEGGIORE

Balzano 5: Soffre – ci stiamo servendo di un eufemismo – El Shaarawy e finisce per non prenderlo mai: non nell’uno contro uno, non quando deve contenerlo in ripartenza, dove perde il confronto in termini di rapidità ma soprattutto per quanto concerne l’assetto, giudizio negativo che in tal senso va assegnato all’intera compagine di Zeman.

ROMA – IL MIGLIORE

Nainggolan 7: In avvio si esibisce in un numero di altissima scuola: controllo a seguire e soluzione volante sul servizio perfetto di Paredes, il suo bolide si stampa sulla traversa. Altre giocate di qualità e la solita presenza territoriale, prima della rete dello 0-2 che – qualora fossero mai stati aperti – chiude i giochi all’Adriatico. Portandosi in doppia cifra realizzativa e certificando dunque una stagione da urlo.

ROMA – IL PEGGIORE

Dzeko 5: Pasticcia in più di un’occasione e – in piena corsa per il titolo di capocannoniere della Serie A – vede i compagni abbuffarsi di gol e si innervosisce: manca alcune chance anche nella ripresa, fino all’episodio della sostituzione. Spalletti lo richiama per mandare in campo Grenier, lui reagisce malissimo sbracciando ripetutamente contro l’allenatore. L’assist dello 0-2 a Nainggolan non salva il tutto.

PESCARA-ROMA: CLICCA QUI PER LE PAGELLE COMPLETE IN DIRETTA

Pescara-Roma: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Quando una squadra dalla precarietà difensiva del Pescara si ritrova sotto di due reti contro una realtà attrezzata quale è la Roma, il secondo tempo lascia il tempo che trova: c’è ad ogni modo spazio per la doppietta di Mohamed Salah, che riscatta una prima frazione non brillante, il Pescara con questa sconfitta lascia la massima serie.

45′ – Termina senza minuti di recupero: Pescara-Roma 1-4!

42′ – Gran punizione di Biraghi e palo del Pescara, quantomeno orgoglioso in questo finale!

38′ – GOL PESCARA! Segna Benali ed è il record della Serie A: mai così tanti gol in una sola giornata (48)! L’attaccante abruzzese sfrutta il potente servizio di Memushaj e trova il tap-in vincente, rete che gli uomini di Zeman si sono assolutamente meritati

37′ – Sostituzione Roma: Perotti per Paredes

35′ – Sostituzione Roma: Jesus per Emerson

34′ – Sostituzione Pescara: Fornasier per Coda

31′ – Paratone di Szczesny sul tiro a giro di Caprari: i padroni di casa meriterebbero una rete

30′ – Spalletti non ha reagito al comportamento di Dzeko

29′ – Il Pescara prova quantomeno a lasciare la massima serie con un gol

26′ – Sostituzione Roma: Grenier per Dzeko, che esce infuriato dal campo, inveendo contro Spalletti per la decisione

25′ – Sostanzialmente si attende il fischio finale di una gara che non ha assolutamente più nulla da dire

22′ – Sostituzione Pescara: Verre per Coulibaly

20′ – Diagonale di Bahebeck: buona ambizione, palla appena fuori

19′ – Buca Rudiger ma Coulibaly scarica sull’esterno della rete

17′ – Alla fiera del gol prova ad iscriversi anche Paredes: battuta imprecisa

15′ – POKER ROMA! Ripartenza giallorossa e puntuale gol incassato dal Pescara: fa tutto El Shaarawy, metri palla al piede, al momento della scelta si dimostra ancora una volta altruista, scarica su Salah che firma la sua doppietta personale

14′ – Caprari premia la sovrapposizione di Biraghi, Szczesny spezza la linea del passaggio e salva su Benali, Pescara ancora pericoloso sugli sviluppi

12′ – Va ricordato come il Pescara, con la sconfitta che sta per delinearsi, saluterebbe con cinque giornate d’anticipo il campionato di Serie A

11′ – Bel diagonale di Dzeko sull’errore in disimpegno di Biraghi: soluzione apprezzabile ma manca la necessaria precisione

8′ – Tiro-cross di Caprari, Szczesny controlla la traiettoria

7′ – Ora l’obiettivo è far segnare Dzeko: girata dello slavo, palla sull’esterno della rete

6′ – Ora rischia di tramutarsi in goleada: Salah, decisamente troppo altruista nell’occasione, serve Dzeko ancora all’asciutto stasera, ma il bosniaco non trova il tempo giusto per calare il poker giallorosso

5′ – Destro a giro di El Shaarawy: esce di pochissimo

4′ – Chance per Benali: conclusione ravvicinata e nulla di fatto

3′ – LA ROMA CALA IL TRIS! Azione innescata dalla discesa sulla sinistra di Emerson, scarico su El Shaarawy che serve Salah, piazzato diagonale dell’egiziano che non lascia scampo a Fiorillo

2′ – Percussione centrale di Caprari, Nainggolan gli sradica il pallone dai piedi

1′ – Si riparte da una sostituzione: Bruno per Muntari, ammonito e dunque per sue caratteristiche a rischio, Zeman opta per il cambio

SINTESI PRIMO TEMPO – La Roma parte a mille con il chiaro obiettivo di archiviare subito la contesa: soltanto la sfortuna evita agli uomini di Spalletti di portarsi in vantaggio, ennesimo legno della stagione, colpito quest’oggi da Nainggolan. Poi qualche segnale di vita da parte del Pescara, prima del doppio colpo ravvicinato: Strootman e Nainggolan per lo 0-2 che sembra definitivo.

46′ – Dopo un minuto di recupero si va all’intervallo: Pescara-Roma 0-2

45′ – RADDOPPIO ROMA! Il Pescara prova a reagire con Benali ma si espone al contropiede letale dei giallorossi: Salah innesca, Dzeko recupera e tratta con dovizia il pallone, servizio per Nainggolan che non falllisce!

44′ – VANTAGGIO ROMA! Grande intuizione di Paredes per El Shaarawy che si invola verso Fiorillo ma non pecca di egoismo, scarica sull’accorrente Strootman che fa centro a porta sguarnita

41′ – Calcio di punizione per la Roma: Nainggolan cerca la testa di Dzeko, fa buona guardia Bovo

39′ – Lancio con i giri giusti di Benali per Caprari, recupero eccellente di Manolas in velocità

36′ – Salva Bovo sul cross di Rudiger: Salah era appostato al centro dell’area pescarese

34′ – Pescara insidioso: prima Emerson respinge il bolide di Bahebeck, poi Nainggolan deve ricorrere agli straordinari per chiudere la diagonale sull’inserimento di Coulibaly

33′ – Ribattuta corta di Coda, ma Salah calcia alle stelle e non ne approfitta

31′ – Roma che si fa trovare scoperta: Bahebeck non si accorge della sventurata uscita di Szczesny e calcia in ritardo, che occasione per gli uomini di Zeman!

30′ – Ottima copertura di Emerson su Zampano: segnali di vita da parte del Pescara

29′ – Bahebeck scappa a Rudiger ed irrompe in area di rigore: provvidenziale l’uscita bassa di Szczesny

27′ – Imbucata di Caprari per Benali dopo un buon palleggio degli abruzzesi: chiude tutto la diagonale di Emerson

24′ – Stacca Fazio da corner ma non trova la porta

23′ – Vani i tentativi del Pescara di allegerire la pressione avversaria

20′ – Gran servizio di Paredes per Nainggolan che controlla e calcia di prima intenzione, centrando in pieno la traversa, ennesimo legno della stagione giallorossa

19′ – Ora è tiro al bersaglio: gran sinistro di Strootman, il pallone non esce di molto alla destra di Fiorillo

17′ – Svarione inspiegabile della difesa di Zeman, palla sui piedi di Dzeko che a tu per tu con Fiorillo calcia sul corpo del portiere

15′ – Medesimo copione della scorsa azione, Coda disturba il colpo di testa di Dzeko

14′ – Cross di Nainggolan per Dzeko: il bosniaco stacca ed angola con un bel colpo di testa, palla a lato

12′ – Ovvio predominio territoriale della Roma, difficoltà offensive del Pescara

10′ – Altra chance per El Shaarawy: spaccata e palla che esce ancora

8′ – Battuta potente di Paredes: dritto per dritto, manca precisione. Dopo pochi istanti ci prova anche Strootman: palla alta

6′ – Conclusione di Bahebeck: tiro deviato e traiettoria insidiosa, sul ribaltamento di fronte difesa abruzzese scoperta, El Shaarawy spreca il servizio di Salah

4′ – Il Pescara non resta a guardare e prova quantomeno a graffiare in ripartenza

3′ – Subito un caso: sponda di Dzeko per Salah e grande soluzione dell’egiziano, rete annullata per posizione di fuorigioco che non sembra esserci

2′ – Roma subito in avanti: conclusione di Salah ammortizzata dalla deviazione di Biraghi

1′ – Si parte: fischio d’inizio di Pescara-Roma!

Si avvicina il calcio d’inizio allo Stadio Adriatico di Pescara per il monday night che si terrà tra i padroni di casa e la Roma di Spalletti, sfida che chiude il programma del trentatreesimo turno del campionato di Serie A 2016-17. Pochi elementi per gli abruzzesi, di fatto spacciati e condannati al ritorno in serie cadetta, gara più densa di significato per i giallorossi, che con una vittoria ricaccerebbero indietro il Napoli di Sarri, fermato a Sassuolo da un deludente pareggio. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su Pescara-Roma. Le scelte ufficiali: Spalletti cambia rispetto ad alcune indicazioni della vigilia, dentro Emerson, Paredes ed El Shaarawy, si accomodano inizialmente in panchina Mario Rui, De Rossi e Perotti, l’escluso eccellente di giornata. Zeman opta per Coda al centro della difesa con Campgnaro fuori dalla formazione titolare, per il resto soltanto conferme il relazione alle indiscrezioni emerse: tridente offensivo composto da Benali e Caprari ai lati di Bahebeck.

Pescara-Roma: formazioni ufficiali

PESCARA (4-3-3) – Fiorillo; Zampano, Coda, Bovo, Biraghi; Coulibaly, Muntari, Memushaj; Benali, Bahebeck, Caprari. In panchina: Bizzarri, Fornasier, Crescenzi, Stendardo, Campagnaro, Verre, Kastanos, Bruno, Mitrita, Cubas, Brugman, Cerri. Allenatore: Zdenek Zeman

ROMA (4-2-3-1) – Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. In panchina: Alisson, Lobont, Vermaelen, Juan Jesus, Bruno Peres, Mario Rui, De Rossi, Grenier, Gerson, Perotti. Allenatore: Luciano Spalletti

Pescara-Roma: probabili formazioni e prepartita

Classico 4-3-3 per Zdenek Zeman, ex di turno della sfida odierna, potrebbero giocare Coulibaly in mediana e Bahebeck da riferimento offensivo, con Benali e Caprari ad immediato supporto. Solito dubbio sul modulo per quanto concerne le scelte di Spalletti: se fosse difesa a quattro, spazio a Perotti con Nainggolan e Salah alle spalle dell’inamovibile Dzeko. Non convocato capitan Totti.

PESCARA (4-3-3) – Fiorillo; Zampano, Campagnaro, Bovo, Biraghi; Coulibaly, Muntari, Memushaj; Benali, Bahebeck, Caprari. In panchina: Bizzarri, Fornasier, Crescenzi, Stendardo, Coda, Verre, Kastanos, Bruno, Mitrita, Cubas, Brugman, Cerri. Allenatore: Zdenek Zeman
ROMA (4-2-3-1) – Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Mario Rui; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko. In panchina: Alisson, Lobont, Vermaelen, Juan Jesus, Bruno Peres, Emerson, Grenier, Gerson, Paredes, El Shaarawy. Allenatore: Luciano Spalletti

Così l’allenatore boemo Zdenek Zeman alla vigilia della partita: «Personalmente sarà una sfida come le altre. Avremo gli stessi stimoli avuti contro la Juventus, puntiamo a fare una bella figura contro i giallorossi. Spero che la mia squadra offra una buona prestazione in fase difensiva. Spalletti via, chi sulla panchina della Roma? Tenuto conto del valore della squadra, credo che possa essere allenata da chiunque. E’ una squadra senza punti deboli e dovremo costringerla a commettere qualche errore. Totti? Il nostro è un buon rapporto, ci sentiamo spesso. Portarlo a Pescara? No, non tradirebbe mai la Roma. Parliamo di uno dei più grandi calciatori che abbia mai visto giocare ed è giusto che continui a giocare se se la dovesse sentire. Sento mio il Pescara? Questa squadra non è stata costruita per me, quindi sia io che i calciatori siamo chiamati ad adattarci. E’ presto per parlare di futuro, adesso pensiamo a questo finale di stagione».

Ha parlato anche Luciano Spalletti, che si è così espresso sulla gara e non solo: «In primis faccio i complimenti alla Primavera per la vittoria in Coppa e le condoglianze alla famiglia Scarponi. In Pescara-Roma le insidie sono molte. Il Pescara secondo me è una buona squadra. Anche all’andata si è visto. Possiamo finire bene la stagione: siamo una squadra forte. Abbiamo avuto difficoltà, ma mai siamo andati indietro. Emerson Palmieri fa vedere di essere quasi guarito. Allenarsi con tutti a disposizione è sicuramente un vantaggio per noi. Abbiamo la possibilità di finire bene questo campionato, il Napoli avrà un calendario un po’ più facile rispetto al nostro ma noi siamo forti. L’obiettivo è tenere duro fino in fondo, non dobbiamo darla vinta a nessuno. Poi ci si incontra e si traggono le conclusioni. Questa squadra ha fatto vedere una linearità nel modo di giocare. Ora non dobbiamo assolutamente indietreggiare di un centimetro».

Pescara-Roma: i precedenti

Sei i precedenti all’Adriatico in Serie A tra Pescara e Roma, mai una vittoria dei padroni di casa: quattro pareggi e due affermazioni ospite. I capitolini si sono imposti nella gara d’andata del corrente campionato, nello scenario dell’Olimpico, con il risultato di 3-2. Decisiva la doppietta di Dzeko e la rete di Perotti, di Memushaj e Caprari le reti della squadra allora guidata da Massimo Oddo.

Pescara-Roma: l’arbitro del match

Dirige Massimiliano Irrati, fischietto della sezione di Pistoia. Curiosità: ha diretto la gara d’andata all’Olimpico, come detto terminata sul risultato di 3-2 in favore degli uomini di Spalletti. Ha incontrato in un’altra occasione la Roma, quando superò agevolmente la Fiorentina con un perentorio 4-0. L’altro precedente stagionale con il Pescara risale al pareggio (1-1) ottenuto sul campo del Genoa. Nel complesso ha arbitrato 14 gare di questa Serie A estraendo 75 cartellini, alla media di 5.35 ammonizioni a partita.

Pescara-Roma Streaming: dove vederla in tv

Le indicazioni per vedere la gara sono al seguente indirizzo: Pescara-Roma streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita sarà trasmessa dalle ore 20.45 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sul canale Sky Calcio 1 (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport). Non è tutto, perché Pescara-Roma andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Serie A TIM TVSky Go e Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra. La gara potrà essere comunque seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai.

Condividi