Pioli, retroscena sull’esonero: amaro in bocca, solo 3 giocatori a salutarlo

© foto www.imagephotoagency.it

L’ormai ex allenatore dell’Inter è arrivato da poco ad Appiano Gentile. Pioli alla Pinetina: il saluto e l’ultimo incontro con i dirigenti. Amaro in bocca per l’esonero – 11 maggio

Stefano Pioli non è più l’allenatore dell’Inter e ieri si è recato alla Pinetina per salutare i calciatori e per raccogliere le sue cose. Secondo “Il Corriere dello Sport” l’esonero gli è stato comunicato da Ausilio alla mezz’ora del primo tempo tra Juventus e Monaco. Più tardi il tecnico è stato raggiunto a casa sua dallo stesso ds e dal cfa Gardini e gli è stato spiegato il perché della scelta. La sua reazione è stata carica di incredulità: il tecnico aveva capito che non avrebbe allenato l’Inter nella prossima stagione ma si aspettava un epilogo diverso e le modalità dell’addio gli hanno lasciato l’amaro in bocca. Pioli ieri, come detto, è stato alla Pinetina, e ad aspettarlo ha trovato solo Handanovic, Nagatomo e Andreolli.

Pioli alla Pinetina per i saluti e per l’ultimo incontro con i dirigenti – 10 maggio

Ieri sera il mondo interista è stato sconvolto da un fulmine a ciel sereno: Stefano Pioli è stato esonerato dall’Inter a tre giornate dal termine. La notizia non era nell’aria e in tanti credevano che l’avventura del tecnico parmigiano sarebbe durata altre 3 giornate ma così non è stato. Pioli è arrivato poco fa alla Pinetina per i saluti. In programma un ultimo incontro con i dirigenti. Nella giornata di ieri il tecnico è stato esonerato ed è stato, secondo “Sky Sport“, il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio a comunicargli la decisione improvvisa della proprietà. Pioli alla Pinetina per l’ultimo saluto a tinte nerazzurre.

Condividi