Pirlo sul clamoroso ritorno all’Inter: «Non me la sono sentita»

Andrea Pirlo, intervistato da Sky Sport, parla del suo chiacchierato ritorno in Italia, in particolare all'Inter: "C'è stato un contatto con i dirigenti, ma alla fine non me la sono sentita di lasciare New York".

38
andrea pirlo
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Pirlo, intervistato da Sky Sport, parla del suo chiacchierato ritorno in Italia, in particolare all’Inter: “C’è stato un contatto con i dirigenti, ma alla fine non me la sono sentita di lasciare New York”

Andrea Pirlo e il ritorno in Italia dopo l’addio alla Juventus, una possibilità c’è stata. Proprio lo scorso gennaio, su pressione di Roberto Mancini, l’Inter fece qualche sondaggio con l’entourage del calciatore, per un clamoroso ritorno in maglia neroazzurra e nel Belpaese, dopo l’accordo con il New York Red Bulls.

“NON MI E’ SEMBRATO GIUSTO” – E’ lo stesso Andrea Pirlo ad ammettere, nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport, di essere stato vicino al ritorno in Italia: «C’è stato un sondaggio con i dirigenti dell’Inter per un possibile ritorno in Italia, ma ero arrivato a New York da poco tempo e avevo un accordo con il club e dunque non mi è sembrato giusto strappare il contratto e tornare a giocare all’Inter».

L’INTER NON CI CREDETTE E PIRLO… – Fu proprio l’Inter di Moratti a prendere Pirlo dal Brescia, allora giovane di belle speranze. Dopo un anno in prestito alla Reggina, Pirlo tornò in neroazzurro, senza però grosse chance per dimostrare il suo valore. Da lì a poco il passaggio al Milan e una storia gloriosa di cui tutti sono a conoscenza. Dopo l’addio alla Juventus e alla Nazionale, Pirlo ha deciso di approdare nella MLS, dove chiuderà la carriera al New York Red Bull, affianco a David Villa e Frankie Lampard.

Condividi