Pogba: «Il mio prezzo? Pensate davvero che mi metta pressione?»

45
pogba manchester premier league deschamps
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Paul Pogba sulla sua avventura al Manchester United e sul suo momento con la nazionale Francese

Paul Pogba, centrocampista francese del Manchester United, passato dalla Juventus ai Red Devils quest’estate dopo ad una cifra record, ha parlato ai microfoni al canale francese TF1. Queste le sue dichiarazioni: «Perché non ho esultato nell’ultimo goal con la Francia? Ho festeggiato come Balotelli, ma è stata solo una dedica. Ciò che più conta è la squadra, io perdo con i compagni e vinco loro. Le critiche? Non mi danno fastidio, ci penso qualche ora poi ascolto musica, ballo e dimentico tutto. Adesso l’obiettivo è raggiungere il mondiale in Russia»

L’AVVENTURA CON I RED DEVILS«Tornare a Manchester rappresenta una nuova tappa della mia carriera. Nuovi calciatori, nuovo allenatore.. E’ una grande sfida. Il mio prezzo? Credete davvero che possa mettermi pressione? Non ne ho nessuna. Mourinho è un grande allenatore, è una cosa buona per me. Sto imparando tanto con lui. Se la vita è bella? Tanto, gioco a calcio, passo alla tv. Ibrahimovic? E’ come un fratello maggiore. Ha una mentalità vincente ed è un grande calciatore. E’ molto importante per noi e con lui raggiungeremo i nostri obiettivi»

 

Condividi