Pradé – Sampdoria: arrivo per ora congelato

256
pradé
© foto www.imagephotoagency.it

Pradé – Sampdoria: l’ex Fiorentina sarà il responsabile dell’area tecnica, il suo arrivo congelato fino a settimana prossima. Possibile conflitto con il d. s. Osti, ma non è detto che finisca così: le ultimissime

Questione di poche ore, ma è scontato che Daniele Pradé nelle prossime ore dovrebbe diventare un nuovo dirigente della Sampdoria. Qui però c’è da fare una correzione, perché rispetto a quanto inizialmente trapelato, con la possibilità che l’ex Fiorentina diventasse il direttore generale del club, ci sono novità: Pradé dovrebbe diventare il responsabile dell’area tecnica della Sampdoria, ovvero una sorta di supervisore dell’area sportiva. Che significa? Che nelle idee di Massimo Ferrero Pradé dovrebbe andarsi ad occupare non del lato amministrativo, per ora saldamente nelle mani dell’avvocato Antonio Romei, bensì proprio di quello sportivo, di cui al momento si occupa unicamente il direttore sportivo Carlo Osti.

SAMPDORIA – PRADÈ: CHE FINE FA OSTI? – In altri termini significa che Pradé dovrebbe occuparsi anche di mercato, andando in qualche modo a saturare l’area di competenza dello stesso Osti. Come riporta stamane La Repubblica al momento Osti rimane confermato da Ferrero, ma il problema di fondo è sempre quello: Pradé rischia di sovrapporsi a lui? Potrebbero nascere conflitti? No qualora Osti dovesse andare ad occuparsi, così come nelle idee della proprietà, di questioni più di campo, ma la sua potrebbe essere quasi una retrocessione… Alla Fiorentina Pradé agiva con alle spalle un direttore tecnico come Eduardo Macia e problemi non ce ne sono mai stati (anzi), questo depone a favore della pacifica convivenza con l’attuale d. s. della Sampdoria, ma il resto è tutto ancora da vedere nei fatti.

AGGIORNAMENTO 19 OTTOBRE – L’arrivo di Pradé è stato congelato fino alla prossima settimana, dunque difficilmente il nuovo responsabile dell’area tecnica blucerchiata verrà presentato prima del derby settimanale con il Genoa. Ieri Ferrero ha liquidato la faccenda con una battuta: «Se Pradé arriva? Chiedetelo a lui, io non sto mica al chek-in di Roma!». Si è trattata ovviamente di una conferma, perché l’ex Fiorentina arriverà e sarà presentato probabilmente la prossima settimana. Nel mentre previsto un colloquio con Osti, che potrebbe vedere ridimensioni i propri poteri: starà lui accettare o meno questa situazione.

Condividi