Probabili formazioni Serie A: guida alla 37ª giornata

felipe anderson lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Le probabili formazioni di Serie A per le 37ª giornata di Serie A: titolari, panchinari, infortunati, squalificati, indisponibili

Chievo-Roma (sabato, h 18.00)

CHIEVO: Maran recupera del tutto Gamberini, invece non convocati per problemi fisici i centrocampisti Rigoni ed Hetemaj oltre al difensore Dainelli, mentre sarà Birsa, tornato al 100%, a sistemarsi nel consueto ruolo da trequartista dietro Pellissier e Inglese.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino, Cacciatore, Cesar, Gamberini, Gobbi, Castro, Radovanovic, Bastien, Birsa, Pellissier, Inglese. A disposizione: Seculin, Bressan, Frey, Troiani, Spolli, Sardo, Izco, Gakpè, De Guzman, Depaoli, Kiyine. Allenatore: Rolando Maran.

ROMA: Per la Roma di Spalletti si profila un ritorno in campo dal primo minuto per Dzeko, in questo caso sarebbe Perotti a tornare in panchina con El Shaarawy confermato dal 1′. Torna Strootman a centrocampo, ancora panchina per Paredes. Tutto ok anche per Nainggolan, smaltiti gli acciacchi in settimana.

Roma (4-2-3-1): Szczesny, Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson, De Rossi, Strootman, Salah, Nainggolan, El Shaarawy, Dzeko. A disposizione: Alisson, Lobont, Vermaelen, Bruno Peres, Mario Rui, Juan Jesus, Grenier, Gerson, Paredes, Perotti, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti.

Napoli-Fiorentina (sabato, h 20.45)

NAPOLI: La squadra di Sarri insegue ancora la Roma per l’accesso diretto alla fase a gironi della prossima Champions e gli azzurri, reduci dalla vittoria di domenica contro il Torino in goleada, hanno conquistato la bellezza di 13 punti su 15 nelle ultime cinque giornate di campionato (quattro vittorie e un pareggio). In vista della partita, l’unico dubbio di formazione potrebbe riguardare Allan alle prese con un lieve affaticamento muscolare.

Napoli (4-3-3) – Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Tonelli, Chiriches, Maggio, Giaccherini, Diawara, Rog, Allan, Pavoletti, Milik. Allenatore: Maurizio Sarri.

FIORENTINA: I viola a caccia della speranza Europa League dovranno fare a meno degli squalificati Astori e Borja Valero, ma pure di Carlos Sanchez, che ha accusato un fastidio al ginocchio. Nelle ultime ore ha preso quota l’ipotesi del doppio centravanti Kalinic-Babarac con Bernardeschi a sostegno.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu: Salcedo, Gonzalo Rodriguez, Tomovic; Chiesa, Vecino, Cristoforo, Tello; Bernardeschi; Babacar, Kalinic. A disposizione: Sportiello, Dragowski, De Maio, Olivera, Milic, Saponara, Badelj, Mlakar, Hagi, Ilicic. Allenatore: Paulo Sousa.

Empoli-Atalanta (domenica, h 15.00)

EMPOLI: padroni di casa alla ricerca disperata di punti salvezza. Il tecnico Martusciello si affiderà al ristabilito Krunic sulla linea mediana, mentre in attacco Pucciarelli è favorito su Maccarone per partire dal primo minuto. L’Empoli tiene d’occhio le condizioni di Mchedlidze, ma sarà già difficile vederlo anche solo in panchina.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Diussè, Croce; El Kaddouri; Thiam, Pucciarelli. A disposizione: Pelagotti, Cosic, Dimarco, Zambelli, Barba, Veseli, Buchel, Zajc, Tello, Mauri, Marilungo, Maccarone. Allenatore: Giovanni Martusciello.

ATALANTA: Per quanto riguarda l’Atalanta invece punta a ritrovare posto nell’undici titolare Kurtic, ne farebbe le spese Cristante. Conferma in arrivo anche per Kessié (ormai vicinissimo al Milan), che ha risolto il problema alla caviglia che lo ha condizionato nelle ultime settimane. Tornano tra i convocati Zukanovic e Dramè, mentre ha svolto lavoro personalizzato Berisha. Gasperini potrebbe dare spazio dall’inizio a Gollini, che nelle ultime due gare dovrebbe essere il titolare tra i pali.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Kessiè, Freuler, Spinazzola; Kurtic; Gomez, Petagna. A disposizione: Berisha, Raimondi, Bastoni, Hateboer, Zukanovic, Dramè, Cristante, D’Alessandro, Mounier, Grassi, Pesic, Paloschi. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Genoa-Torino (domenica, h 15.00)

GENOA: Il Genoa a due giornate dalla fine è in piena lotta per non retrocedere e contro il Torino si gioca la stagione. Juric ritrova Burdisso post squalifica, probabilmente anche Simeone che dovrebbe partire titolare. A centrocampo testa a testa tra Cataldi e Ntcham per un posto con Rigoni e Miguel Veloso.

Genoa (3-5-2): Lamanna, Biraschi, Burdisso, Gentiletti, Lazovic, Rigoni, Veloso, Ntcham, Laxalt, Simeone, Pandev. A disposizione: Zima, Rubinho, Munoz, Beghetto, Cofie, Taarabt, Hiljemark, Ninkovic, Cataldi, Morosini, Palladino, Pinilla. Allenatore: Juric

TORINO: I granata di Mihajlovic devono fare i conti con diversi problemi, Zappacosta ha avuto una forte contusione alla mandibola, Ljajic e Falque hanno noie muscolari ma dovrebbero farcela. Ballottaggi in attacco, tra Iturbe e Boyé e in mezzo al campo, tra Acquah e Benassi.

Torino (4-2-3-1): Hart, De Silvestri, Rossettini, Carlao, Molinaro, Baselli, Benassi, Falque, Ljajic, Boyé, Belotti. A disposizione: Padelli, Ajeti, Moretti, Castan, Avelar, Barreca, Obi, Acquah, Valdifiori, Lukic, Iturbe, Maxi Lopez. Allenatore: Mihajlovic

Juventus-Crotone (domenica, h 15.00)

JUVENTUS: Alla Juve, se Roma e Napoli dovessero vincere, basterà una vittoria per vincere il campionato ma i bianconeri affronteranno il Crotone, affamato di punti salvezza: gli squali hanno collezionato 17 punti negli ultimi 7 match (5 vittorie e 2 pareggi), 5 in più rispetto alla Juve e sperano nel miracolo. Turnover limitato per Allegri, soprattutto in attacco dove dovrebbe rivedersi Cuadrado. Juve con il 4-2-3-1 con Lichtsteiner in difesa e Dani Alves out per squalifica (il brasiliano è stato ammonito in finale di Coppa Italia e, dato che era diffidato, la squalifica si sconta direttamente nel turno di campionato e non nel primo turno di Coppa della prossima stagione). In mezzo mancherà Khedira, possibile conferma per Marchisio, che potrebbe affiancare Pjanic, di rientro dopo aver scontato la squalifica in Coppa Italia.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Barzagli, Chiellini, Asamoah, Mattiello, Sturaro, Rincon, Lemina, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri

CROTONE: Nicola ritrova Capezzi dopo la squalifica, ma dovrebbe schierare la stessa identica formazione che ha battuto l’Udinese con Crisetig e Barberis in mezzo al campo e con Rohden e Nalini sulle fasce a supporto del tandem offensivo Falcinelli-Trotta.

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Crisetig, Barberis, Nalini; Falcinelli, Trotta. A disposizione: Festa, Cuomo, Dussenne, Sampirisi, Claiton, Mesbah, Capezzi, Kotnik, Suljic, Tonev, Stoian, Acosty, Simy. Allenatore: Nicola

Milan-Bologna (domenica, h 15.00)

MILAN: Non arrivano buone notizie per Montella (in compenso ne arrivano sul calciomercato su Kessié e Rodriguez), soprattutto alla luce di quanto accaduto a De Sciglio. Si va verso la conferma del 3-5-2 con l’inedita coppia d’attacco formata da Lapadula e Bacca, dato che Suso sarà squalificato.

Milan (3-5-2): Donnarumma; Zapata, Paletta, Romagnoli; Deulofeu, Bertolacci, Montolivo, Pasalic, Vangioni; Lapadula, Bacca. A disposizione: Storari, Plizzari, Gomez, Poli, Sosa, Antonelli, Locatelli, Honda, Ocampos. Allenatore: Montella.

BOLOGNA: Nel Bologna il dubbio principale è al centro della difesa, perché Helander è in pole per sostituire l’infortunato Maietta ma crescono le quotazioni di Oikonomou. Donadoni conferma il tris di trequartisti con Di Francesco al centro, dal 1′ anche l’ex Verdi.

Bologna (4-2-3-1): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Helander, Mbaye; Donsah, Taider; Verdi, Di Francesco, Krejcì; Destro. A disposizione: Da Costa, Sarr, Masina, Krafth, Oikonomou, Tabacchi, Rizzo, Okwonkwo, Pulgar, Viviani, Petkovic, Sadiq. Allenatore: Donadoni.

Sassuolo-Cagliari (domenica, h 15.00)

SASSUOLO: Ancora Iemmello al centro dell’attacco, arruolabile anche Ragusa ma dal 1′ dovrebbe esserci Politano. A centrocampo potrebbe trovare spazio Missiroli, in difesa Cannavaro. Ko, oltre allo sfortunato Dell’Orco, anche Pellegrini, Mazzitelli e Duncan.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Sensi, Missiroli; Berardi, Iemmello, Politano. A disposizione: Costa, Vitali, Adjapong, Letschert, Dell’Orco, Antei, Ricci, Aquilani, Magnanelli, Ragusa, Defrel. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

CAGLIARI: Rastelli sembra orientato a confermare il 4-2-3-1 visto con l’Empoli, con Farias, Sau e Joao Pedro alle spalle di Borriello. Probabile panchina per Ionita, non saranno del match Dessena, Melchiorri, Colombo e Ceppitelli.

Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Isla, Bruno Alves, Pisacane, Murru; Barella, Tachtsidis; Sau, Joao Pedro, Farias; Borriello. A disposizione: Gabriel, Capuano, Salamon, Miangue, Deiola, Ionita, Di Gennaro, Faragò, Padoin, Han. Allenatore: Massimo Rastelli.

Udinese-Sampdoria (domenica, h 15.00)

UDINESE: Mister Delneri attende l’esito del provino di Widmer, frenato da una contusione al tendine d’Achille. Difficile che lo svizzero sia titolare , più probabile un impiego dal 1′ di Gabriel Silva. In mediana torna Hallfredsson, con Kums che dovrebbe scalare in panchina, mentre in ballottaggio per un posto a centrocampo ci sono Badu e Balic.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Gabriel Silva, Danilo, Felipe, Adnan; Badu, Hallfredsson, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. A disposizione: Karnezis, Persian, Widmer, Hertaux, Angella, Faraoni, Lucas Evangelista, Balic, Kums, Perica, Ewandro, Matos. Allenatore: Gigi Delneri.

SAMPDORIA: I blucerchiati si presentano ad Udine senza lo squalificato Regini e con Quagliarella in dubbio per una contusione al costato. Terzino sinistro dovrebbe allora giocare Pavlovic, in vantaggio su Dodò mentre in attacco la scelta di Giampaolo sarà la coppia Schick-Muriel.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Pavlovic; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Schick, Muriel. A disposizione: Falcone, Dodò, Simic, Bereszynski, Alvarez, Praet, Djuricic, Cigarini, Budimir, Quagliarella. Allenatore: Marco Giampaolo.

Lazio-Inter (domenica, h 20.45)

LAZIO: I biancocelesti, reduci dalla sconfitta in finale di Coppa Italia con la Juve, devono fare i conti con diverse assenze: squalificato Radu, Inzaghi dovrà fare a meno anche degli infortunati Marchetti, Parolo e Lukaku. Spazio a Patric in difesa, mentre torna titolare Felipe Anderson in attacco: il brasiliano, insieme a Keita, a sostegno di Immobile.

Lazio (4-3-3): Strakosha; Basta, Hoedt, de Vrij, Patric; Milinkovic-Savic, Biglia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. A disposizione: Adamonis, Vargic, Wallace, Bastos, Murgia, Luis Alberto, Crecco, Lombardi, Tounkara, Djordjevic. Allenatore: Simone Inzaghi

INTER: Assenze pesanti anche per Vecchi: out lo squalificato Kondogbia e gli infortunati Icardi, Ansaldi e Miranda. Eder in vantaggio su Gabigol per sostituire il capitano, mentre Banega prenderà il posto del francese. In difesa si va verso la conferma di Andreolli dal 1’ insieme a Medel: panchina per Murillo.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Andreolli, Nagatomo; Joao Mario, Gagliardini, Banega; Candreva, Eder, Perisic. A disposizione: Carrizo, Berni, Santon, Murillo, Sainsbury, Yao, Vanheusden, Brozovic, Biabiany, Pinamonti, Palacio, Gabigol. Allenatore: Stefano Vecchi

Pescara-Palermo (lunedì, h 20.45)

PESCARA: Squalificato Benali, potrebbe essere Muric ad avere un’occasione nel tridente con Caprari e Bahebeck. Verso il rientro Campagnaro, sempre indisponibile Stendardo. Qualche speranza di titolarità anche per Brugman.

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Fornasier, Bovo, Biraghi; Coulibaly, Muntari, Memushaj; Muric, Bahebeck, Caprari. A disposizione: Bizzarri, Crescenzi, Coda, Milicevic, Campagnaro, Verre, Cubas, Mitrita, Bruno, Cerri, Gilardino. Allenatore: Zdenek Zeman.

PALERMO: Sembra recuperato Goldaniga, mentre per i rosanero restano ai box Gazzi, Vitiello, Embalo e Rajkovic. Recuperabile Pezzella per la corsia di sinistra, a centrocampo potrebbe ritrovare posto Jajalo.

Palermo (3-5-1-1): Fulignati; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Bruno Henrique, Jajalo, Chochev, Aleesami; Diamanti; Nestorovski. A disposizione: Posavec, Marson, Gonzalez; Sunjic, Sallai, Morganella, Pezzella, Trajkovski, Lo Faso, Balogh. Allenatore: Bortoluzzi.

Condividi