Probabili formazioni Serie A: guida alla 38ª giornata

mertens callejon insigne napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Probabili formazioni Serie A, guida alla 38ª ed ultima giornata del campionato 2016/2017: così le squadre in campo

Ecco le probabili formazioni della 38ª ed ultima giornata del campionato di Serie A, stagione 2016/2017: infortunati, titolari, panchinari, squalificati e giocatori indisponibili. Tutte le scelte degli allenatori. Si giocherà sabato 27 alle ore 18, poi domenica alle ore 15, quindi nuovamente alle ore 18 ed infine alle ore 20.45.

Atalanta-Chievo (sabato, h 18.00)

ATALANTA: Nerazzurri con la testa al quarto posto (occupato dalla Lazio), in quella che sarà comunque una domenica di festa per il raggiungimento dell’Europa 26 anni dopo. Ma non solo: nell’ultima gara stagionale saluteranno il calcio anche i due veterani Giulio Migliaccio e Cristian Raimondi. Formazione: a difendere i pali nerazzurri ci sarà ancora Gollini (Berisha fuori per guai muscolari), davanti a cui giocherà la linea difensiva con Masiello, Caldara e Toloi. Nella mediana, da destra a sinistra, Conti (ma a Raimondi verranno comunque concessi minuti), Kessié, Freuler e Spinazzola; davanti, i trequartisti Kurtic e Gomez supporteranno la punta Petagna.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Kessiè, Freuler, Spinazzola; Kurtic, Gomez; Petagna. A disposizione: Mazzini, Bastoni, Raimondi, Hateboer, Zukanovic, Migliaccio, Cristante, D’Alessandro, Grassi, Mounier, Paloschi, Pesic. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

CHIEVO: La squadra di Maran, senza più obiettivi da tempo, dovrà fare a meno di ben sette elementi: Castro e Radovanovic (squalificati) e gli infotunati Gamberini, Dainelli, Meggiorini, Hetemaj e Rigoni. Probabile un assetto con in campo Sorrentino in porta dietro la linea difensiva composta, da destra a sinistra, da Cacciatore, Spolli (favorito su Frey) Cesar e e Gobbi. In regia, Izco in vantaggio su De Guzman, davanti Birsa dietro a Pellissier-Inglese.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Cesar, Spolli, Gobbi; Depaoli, Izco, Bastien; Birsa; Pellissier, Inglese. A disposizione: Seculin, Sardo, Frey, Troiani, Bressan, Kiyine, De Guzman, Gakpè, Vignato. Allenatore: Maran.

Bologna-Juventus (sabato, h 18.00)

BOLOGNA: Sfida che non ha nulla da raccontare ma che servirà al Bologna per un test in vista della prossima stagione. Donadoni dovrebbe puntare ancora sul 4-2-3-1: Helander dovrebbe recuperare e dovrebbe partire dal 1′ minuto. In mezzo al campo Donsah e Taider, in avanti Verdi, Di Francesco, Krejci alle spalle di Destro.

Bologna (4-2-3-1): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Helander, Mbaye; Donsah, Taider; Verdi, Di Francesco, Krejci; Destro. A disposizione: Da Costa, Sarr, Masina, Krafth, Oikonomou, Tabacchi, Rizzo, Okwonkwo, Pulgar, Nagy, Viviani, Petkovic, Sadiq. Allenatore: Donadoni.

JUVENTUS: Allegri ha fornito l’intera formazione in conferenza stampa, fugando ogni dubbio su Chiellini (che rimarrà fuori) e annunciando l’esordio di Audero tra i pali. Out anche Mandzukic, campo per Sturaro e Asamoah.

Juventus (4-2-3-1): Audero; Lichtsteiner, Barzagli, Benatia, Asamoah; Marchisio, Khedira; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Higuain. A disposizione: Neto, Buffon, Bonucci, Rugani, Asamoah, Dani Alves, Mattiello, Pjanic, Mandzukic, Rincon, Lemina, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri

Cagliari-Milan (domenica, h 15.00)

CAGLIARI: Ultima di campionato da ultimo giorno di scuola per il Sant’Elia: sarà un gran commiato, dato che il Cagliari si trasferirà in uno stadio temporaneo dopo la gara di stasera. I sardi sono intenzionati a schierare Salamon al centro della difesa, mentre in attacco l’ex di turno Borriello giocherà titolare a fianco di Farias.

Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Padoin, Pisacane, Salamon, Murru; Ionita, Tachtsidis, Faragò; Joao Pedro; Farias, Borriello. A disposizione: Gabriel, Miangue, Capuano, Deiola, Serra, Di Gennaro, Han. Allenatore: Massimo Rastelli.

MILAN: Nei rossoneri torna la difesa a quattro con Zapata al centro e con Gomez nelle insolite vesti di terzino destro; in avanti niente Bacca, sempre più lontano dal Milan del futuro: gioca Lapadula, con Suso e Deulofeu ai lati.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Gomez, Zapata, Paletta, Romagnoli; Kucka, Montolivo, Pasalic; Suso, Lapadula, Deulofeu. A disposizione: Storari, Plizzari, Romagnoli, Calabria, Poli, Sosa, Antonelli, Locatelli, Honda, Bacca, Fernandez, Cutrone Ocampos. Allenatore: Vincenzo Montella.

Roma-Genoa (domenica, h 18.00)

ROMA: L’ultima di campionato sarà anche l’ultima della carriera di Francesco Totti in maglia giallorossa, con il Capitano che saluterà il suo pubblico a fine gara pronto per una nuove esperienza ancora avvolta dal mistero. Per quel che riguarda la formazione, Spalletti sceglie gli 11 tipo e concederà probabilmente il secondo tempo a Totti, mentre Dzeko inizierà dal 1′: Perotti in panchina, Nainggolan ed El Shaarawy titolari, così come non preoccupano le condizioni di Salah che nei primi giorni della settimana aveva lavorato a parte.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Emerson; Strootman, De Rossi; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. A disposizione: Alisson, Lobont, Vermaelen, Bruno Peres, Mario Rui, Juan Jesus, Grenier, Gerson, Paredes, Perotti, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti.

GENOA: Dubbi sciolti in attacco per Juric, che punterà su Palladino titolare, al suo fianco in campo uno tra Pandev e Pinilla: Biraschi in difesa a caccia di una maglia da titolare, tallonato da Munoz. Infine ballottaggio a tre a centrocampo, Cofie con Cataldi e Ntcham.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Rigoni, Miguel Veloso, Cofie, Laxalt; Pinilla, Palladino. A disposizione: Rubinho, Zima, Munoz, Beghetto, Morosini, Ntcham, Hiljemark, Ninkovic, Cataldi, Pellegri, Pandev, Simeone. Allenatore: Ivan Juric.

Sampdoria-Napoli (domenica, h 18.00)

SAMPDORIA: I padroni di casa non hanno più obiettivi per questo campionato, sintomo di ciò le ultime 5 partite senza vittoria, ma vogliono chiudere l meglio d fronte ai propri tifosi. Con Muriel e Sala squalificati, ci sarà spazio dall’inizio per Quagliarella e Bereszynski. Sulla trequarti lotta serrata tra Bruno Fernandes, Djuricic e Alvarez.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Schick, Quagliarella. A disposizione: Cavagnaro, Krapikas, Pavlovic, Simic, Dodò, Palombo, Cigarini, Praet, Alvarez, Djuricic, Budimir. Allenatore: Marco Giampaolo.

NAPOLI: Napoli che potrebbe dover rinunciare ad Albiol, che si è allenato a parte. Si prepara Chiriches per sostituirlo, mentre a centrocampo più Zielinsk di Rog e Allan (differenziato anche per lui, al pari di Pavoletti).

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Albiol, Tonelli, Maggio, Strinic, Rog, Diawara, Giaccherini, Milik, Pavoletti. Allenatore: Maurizio Sarri.

Crotone-Lazio (domenica, h 20.45)

CROTONE: La squadra di Nicola, nella sua ultima davanti al pubblico amico, è a caccia di una salvezza che sarebbe miracolosa, visto il cammino fatto dai calabresi nel girone di ritorno. Il tecnico rischia di dover fare a meno di Rosi, che ha accusato un problema fisico nella sfida di domenica con la Juve: sulla destra in difesa pronto Sampirisi. Recuperabile Trotta per l’attacco, in ripresa da un fastidio alla caviglia, mentre è indisponibile Stoian.

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Crisetig, Barberis, Nalini; Trotta, Falcinelli. A disposizione: Festa, Rosi, Dussenne, Mesbah, Claiton, Capezzi, Kotnik, Suljic, Tonev, Acosty, Simic. Allenatore: Davide Nicola.

LAZIO: Emergenza in casa Lazio per le squalifiche di Lulic, Hoedt e Keita, con Marchetti, Parolo e Lukaku infortunati. Ieri è rimasto fermo anche De Vrij: al posto dell’olandese potrebbe esserci Radu. Ristabilito dall’influenza Strakosha, con Vargic che dopo la gara contro l’Inter domenica scorsa scivolerà in panchina.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Milinkovic-Savic, Biglia, Murgia, Patric; Felipe Anderson, Immobile. A disposizione: Vargic, Bastos, Crecco, Luis Alberto, Rossi, Tounkara, Lombardi, Djordjevic. Allenatore: Simone Inzaghi.

Fiorentina-Pescara (domenica, h 20.45)

FIORENTINA: recuperano Borja Valero e Astori per l’ultimo appuntamento al Franchi, mentre sono negative le sensazioni intorno a Sanchez. Sousa sembra intenzionato a confermare Ilicic a supporto di Kalinic, solo panchina per Babacar.

Fiorentina (3-4-2-1): Sportiello; Tomovic, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj, C. Tello; Borja Valero, Ilicic; Kalinic. A disposizione: Tatarusanu, Dragowski, Milic, Salcedo, De Maio, Olivera, Saponara, Cristoforo, Mlakar, Hagi, Babacar, Chiesa. Allenatore: Paulo Sousa.

PESCARA: Bovo e Gilardino tengono in apprensione Zeman, che dovrebbe puntare davanti su Mitrita reduce dal gol messo a segno contro il Palermo. A fargli spazio, con tutta probabilità, un Cerri apparso opaco in Sicilia.

Pescara (4-3-3): Fiorillo; F. Zampano, Fornasier, Campagnaro, Biraghi; Verre, Brugman, Memushaj; Mitrita, Bahebeck, Caprari. A disposizione: Bizzarri, Aldegani, Coda, Bovo, Coulibaly, Milicevic, Cubas, Bruno, Muric, Muntari, Gilardino, Cerri. Allenatore: Zdenek Zeman.

Inter-Udinese (domenica, h 20.45)

INTER: Reduce dalla vittoria dell’Olimpico sulla Lazio, la formazione di Vecchi vuole chiudere al meglio una stagione negativa ed il tecnico è pronto a dare spazio a chi è all’ultima gara con la casacca nerazzurra: in particolare Palacio, che dovrebbe partire dal 1′ al posto di Perisic. Out Murillo e Ansaldi, in difesa torna Miranda, mentre sono da valutare le condizioni di capitan Icardi che difficilmente sarà della partita.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Andreolli, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Medel; Candreva, Brozovic, Eder; Palacio. A disposizione: Carrizo, Berni, Santon, Vanheusden, Sainsbury, Banega, Yao, Perisic, Babiany, Pinamonti. Allenatore: Stefano Vecchi.

UDINESE: Diverse assenze per Delneri: oltre gli squalificati De Paul e Danilo, out anche infortunati Perisan, Fofana, Faraoni, Samir e Gnoukouri. Spazio dal 1′ al giovane Balic in cabina di regia, mentre in attacco Jankto e Thereau agiranno ai fianchi di Zapata. Ballottaggio Widmer-Gabriel Silva in difesa sulle corsie esterne.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Widmer, Angella, Felipe, Ali Adnan; Badu, Balic, Hallfredsson; Jankto, Zapata, Thereau. A disposizione: Karnezis, Gabriel Silva, Heurtaux, Kums, Lucas Evangelista, Ewandro. Allenatore: Luigi Delneri.

Palermo-Empoli (domenica, h 20.45)

PALERMO: Rosanero già retrocessi ma vogliosi di dimenticare illo di Pescara. Bortoluzzi sarà privo di numerosi elementi: oltre a Pezzella (impegnato con l’Under 20), out gli infortunati Rajkovic, Embalo, Gazzi e Vitiello. Ballottaggio a centrocampo tra Jajalo e il giovane Ruggiero, mentre in attacco confermato Diamanti alle spalle di Nestorovski.

Palermo (3-5-2): Fulignati; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Bruno Henrique, Jajalo, Chochev, Aleesami; Diamanti, Nestorovski. A disposizione: Posavec, Marson, Sunjic, Gonzalez, Giuliano, Morganella, Ruggiero, Balogh, Lo Faso, Sallai, Silva, Trajkovski. Allenatore: Diego Bortoluzzi

EMPOLI: Assenze pesanti anche per Martusciello, a caccia della salvezza negli ultimi novanta minuti: indisponibili Skorupski e gli squalificati Buchel ed El Kaddouri. L’unico dubbio per il tecnico degli azzurri è in attacco: Pucciarelli e Mchedlidze si giocano il posto da titolare al fianco del confermato Thiam.

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussè, Croce; Zajc; Thiam, Pucciarelli. A disposizione: Pugliesi, Barba, Zambelli, Cosic, Veseli, Tello, Dimarco, Mauri, Jakupovic, Maccarone, Marilungo, Mchedlidze, Maccarone. Allenatore: Giovanni Martusciello

Torino-Sassuolo (domenica, h 20.45)

TORINO: A Torino sfida per mantenere rispettivamente il nono e l’undicesimo posto in classifica. Tra i padroni di casa Mihajlovic dovrà fare a meno di Ljajic per squalifica, al suo posto spazio per Iturbe. Rientrano dal primo minuto anche Barreca e Iago Falque.

Torino (4-2-3-1): Hart, De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca, Baselli, Acquah, Iturbe, Falque, Boyé, Belotti. A disposizione: Padelli, Carlao, Ajeti, Castan, Avelar, Molinaro, Obi, Benassi, Valdifiori, Gustafson, Luki, Lopez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

SASSUOLO: Tra i neroverdi tornano a disposizione Mazzitelli e Pellegrini, ma dal primo minuto partirà ancora capitan Magnanelli con Iemmello prima punta e Pegolo al posto di Consigli tra i pali.

Sassuolo (4-3-3): Pegolo, Lirola, Acerbi, Antei, Peluso, Biondini, Magnanelli, Sensi, Berardi, Iemmello, Politano. A disposizione: Pomini, Consigli, Letschert, Cannavaro, Adjapong, Missiroli, Aquilani, Mazzitelli, Pellegrini, Matri, Ragusa, Defrel. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Condividi