PSG, ansia Cavani: tarda l’accordo per il rinnovo

97
lione - psg
© foto www.imagephotoagency.it

Il Paris Saint-Germain spinge per il rinnovo contrattuale in vista dell’attuale scadenza a giugno 2018, ma Edinson Cavani tentenna e cresce l’ansia in casa parigina. Il timore è che dietro il rimuginare dell’attaccante ci sia il corteggiamento di qualche big europea.

SCADENZA – Nel calcio moderno una scadenza contrattuale a un anno e mezzo di distanza comincia ad essere fin troppo risicata, almeno quando si tratta di top player dal mercato sempre suscettibile di rivoluzioni. Per questo il PSG stringe per prolungare il rapporto con Cavani di altre tre stagioni: le trattative sono iniziate mesi fa, ma la situazione è in stallo e i parigini cominciano a temere di trovarsi col cerino in mano durante il fatidico ultimo anno di contratto.

TENTENNAMENTI E SOSPETTI – Secondo quanto riporta L’Equipe, infatti, la dirigenza del club francese comincia a temere che il prendere tempo dell’uruguagio segua il passo di abboccamenti nascosti con altre big del vecchio continente. Sono naturalmente tanti i club di primissima fascia pronti a dare la zampata, anche in considerazione del rendimento crescente di Cavani. Tre gol in due gare di Champions League e otto in sette incontri di Ligue 1 sono un viatico che apre qualsiasi porta. E Cavani questa porta sembra intenzionato a lasciarla aperta fino all’ultimo.

Condividi