Quello che l'agente non dice
C'eravamo tanto amati
Esclusive
 CONDIVIDI0 COMMENTI
Tropicallondon
seguiil campione
 

22:36 | lunedì 27 gennaio 2014

Psg, Cavani: «Il mio Napoli era più forte rispetto a quello di quest'anno»

di Antonio Parrotto - twitter:@AntonioParr8
© www.imagephotoagency.it
35
-

PSG CAVANI GRAN GALA' DEL CALCIO - Edi Cavani ha ricevuto il premio come miglior attaccante esterno e anche come capocannoniere della scorsa stagione nel corso del "Gran Galà del calcio". Il calciatore del Psg, ha commentato la vittoria del premio ma si è anche soffermato sui suoi trascorsi a Napoli.

LE DICHIARAZIONI - Così Cavani: «Napoli e Parigi? Sono due realtà completamente diverse, ognuna ha qualcosa di bello. Ma il calcio è questo, ti porta dappertutto e tu devi cercare di fare il massimo dove ti tocca stare. Sicuramente mi manca Napoli, così come mi manca il mio Paese. Io attaccante esterno? Si discute tanto di questo ma per me la cosa che conta è sapere che l'obiettivo della squadra deve essere uguale per tutti ma la cosa importante per me è giocare, scendere in campo sempre. Il Mondiale? C'è ancora tempo, io ora cerco di raggiungere gli obiettivi personali e di squadra. Chi passa il girone? Spero Italia e Uruguay. Questi premi sono importanti per me ma io ringrazio sempre i miei compagni, la gente, la città, perchè mi hanno aiutato a vincerli. Differenze tra il mio Napoli e questo? Il Napoli ha un gran vantaggio: ha un gran pubblico. Secondo me era più forte il nostro ma quest'anno hanno tutto per fare meglio».

Zona Micheletti
Diario Mondiale
comments powered by Disqus