Qualificazioni Mondiali: è la Germania di Khedira e l’Inghilterra di nessuno

50
khedira
© foto www.imagephotoagency.it

8 i match validi per le qualificazioni Mondiali andate in scena dalle 20.45. Passiamo in rassegna, gara per gara, quanto accaduto

Le gare di questa sera valevoli per le qualificazioni Mondiali hanno garantito 15 gol agli addetti ai lavori, media bassa rispetto agli standard della competizione. La Germania non ha deluso in casa contro l’Irlanda del Nord: 2 – 0 con gol del giovane Draxler e dello juventino Sami Khedira. Gara praticamente a senso unico in favore dei padroni di casa, che hanno avuto il pallino del gioco e le maggiori occasioni da rete dell’incontro. Non si può dire lo stesso dell’Inghilterra. La selezione guidata da Southgate si è fermata sullo 0- 0 contro la Slovenia. Hart e compagni non hanno saputo far breccia nel tatticismo sloveno. O per meglio dire italiano, visto che c’erano Ilicic, Birsa, Cesar, Jokic, Kurtic, Krhin e Struna in campo.

HOME SWEET HOME – Slogan perfetto per questa tornata di gare delle qualificazioni Mondiali, visto che c’è stata un’unica vittoria esterna. Quella del Montenegro che ha battuto, di misura per 0 – 1, la Danimarca. Confermandosi una selezione matura anche per le difficili trasferte nell’Europa del Nord. La Polonia, orfana di Arkadiusz Milik, batte l’Armenia per 2 – 1 a tempo scaduto: punizione di Blaszczykowski e testata di Lewandowski al 95esimo. Lituania, Norvegia e Slovacchia fanno valere il fattore casalingo mentre la Repubblica Ceca spreca clamorosamente il match interno con una non irresistibile Azerbaijan: è 0 – 0. Cala, così, il sipario sulle Nazionali.

Condividi