Morata, valigie pronte e muso lungo: tradito dal suo Real Madrid

morata
© foto www.imagephotoagency.it

Ad un anno di distanza dal ritorno alla casa blanca, Alvaro Morata vivrà la finale di Cardiff tra Juventus e Real Madrid con il muso lungo: tante panchine, compresa quella di questa sera, e valigie già pronte, l’attaccante si sente tradito

Lasciata la Juventus dopo 27 reti in 93 partite, Alvaro Morata sognava un ritorno al Real Madrid diverso. Tornato al Bernabeu per 30 milioni di euro (valore della clausola di recompra), l’attaccante 24enne ha raccolto tanta panchina nonostante l’ottima media gol: media di 44’ giocati a partita, troppo poco per un calciatore delle sue qualità. E a Cardiff, dove questa sera si giocherà l’attesissima finale di Champions League tra la sua ex Juventus ed il Real Madrid, Morata ha il muso lungo: destinato all’ennesima panchina, lo spagnolo ha le valige pronte per una nuova avventura. Sulle sue tracce ci sono Milan e Chelsea. Muso lungo e amarezza per un ritorno alla casa blanca che si immaginava diverso, un ritorno da protagonista ma così non è stato.

Condividi