Retroscena Atalanta, il rigore non era di Kessié

116
paloschi atalanta kessié
© foto www.imagephotoagency.it

La personalità di Franck Kessié: il rigore non era per lui, doveva batterlo Alberto Paloschi. Buon per l’ivoriano che la palla è entrata e l’Atalanta ha vinto

Il rigore del due a uno dell’Atalanta contro il Torino è stato calciato da Franck Kessié ma in realtà non doveva essere lui a batterlo. Alberto Paloschi infatti era il tiratore designato, il numero uno nelle gerarchie della Dea, ma il centrocampista ha preso la palla e non l’ha lasciata più, nemmeno quando i compagni hanno provato a farlo desistere. E buon per lui che ha messo dentro il gol della vittoria.

IL RIGORE DI PALOSCHI, FORSE – Quando Kessié si è posizionato sul dischetto, in due hanno provato a fargli cambiare idea. Il primo è stato proprio Paloschi, che da un certo punto di vista si è sentito defraudato, l’altro è stato l’esperto Cristian Raimondi, ma non c’è stato nulla da fare. Anche Gian Piero Gasperini non l’ha presa benissimo: ha lodato la personalità dell’ivoriano ma ha sottolineato che sui rigori c’è una rigida gerarchia da rispettare.

Gianmarco Lotti
Giornalista sportivo toscano vivente, amante del calcio come cultura. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.
Condividi
Articolo precedente
Genoa juric pescaraJuric: «Il Genoa dominava, peccato per il rinvio»
Prossimo articolo
totti romaPallotta: «Grande Roma, Totti fantastico. Stadio? Si farà»