Rivera: «Il Milan ha sempre avuto un ottimo vivaio»

34
locatelli milan rivera
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan di Donnarumma e Locatelli visto da Gianni Rivera, uno che di Diavolo se ne intende giusto un po’: «Adesso forse prendo anche il patentino da allenatore!»

Gianni Rivera è la storia del Milan, anche se durante l’era Silvio Berlusconi sono stati più i litigi con i rossoneri che le buone notizie. Adesso però sembra essere tornato il sereno e lo stesso Rivera ha parlato dell’attuale momento del Milan: «La proprietà cinese va valutata, di certo è qualcosa di strano ma staremo a vedere. Il Milan da sempre ha avuto un settore giovanile, solo che evidentemente per qualche anno se lo è dimenticato, infatti è stato un po’ un errore. Adesso ci sono Donnarumma e Locatelli».

GOLDEN BOY RIVERA – «Proprio Locatelli i difensori della Juventus l’hanno visto arrivare da lontano e stranamente lo hanno un po’ lasciato fare, ma se il buongiorno si vede dal mattino allora andiamo bene» ha detto Rivera ai microfoni della tv ufficiale del Milan. Infine qualche parolina sul futuro, con la consueta ironia dell’ex numero dieci rossonero: «Se potessi, giocherei ancora. Noi un tempo giocavamo per avere qualche soldo in più, non è una roba così cara come oggi. Poi secondo me oggi i calciatori non si divertono. Ora voglio cambiare, voglio fare il corso per il patentino di allenatore. In fondo sono il presidente del Settore Tecnico della Figc…»

Condividi