Rivoluzione Inter: tutti i nomi del mercato neroazzurro

Caso Icardi
© foto www.imagephotoagency.it

La rivoluzione dell’Inter è alle porte, in estate la rosa sarà stravolta per tentare di evitare di rivivere una stagione negativa come quella attualmente in corso

Il prossimo mercato per Piero Ausilio sarà nel segno della rivoluzione dell’Inter. Il direttore sportivo sarà, dunque, chiamato a rivoltare come un calzino il roster a disposizione del nuovo tecnico. La Gazzetta dello Sport traccia un primo bilancio degli uomini contrattualmente vincolati con il club di Milano: 5 le certezze, 8 gli incerti e ben 12 i partenti. Handanovic sarà ancora il guardiano dei pali, Medel porterà in dote duttilità e cattiveria, D’Ambrosio sarà uno degli uomini di fascia e Gagliardini il perno della nuova mediana. Elenco cui aggiungiamo il giovane Pinamonti, in odore di rinnovo e di permanenza in prima squadra. Discorsi diversi, invece, per Joao Mario e Icardi. Sul portoghese pesa, come una spada di Damocle, la valutazione importante del suo cartellino che faceva sperare ben altre prestazioni ai tifosi. L’argentino non è riconosciuto come leader da parte dello spogliatoio, ma togliergli la fascia significherebbe delegittimarlo e far scattare una reazione a catena, con conseguente difficoltà nel cederlo vista la clausola di 110 milioni di euro valida solo per l’estero fino al 20 luglio. Ivan Perisic potrebbe essere il calciatore sacrificato per generare una plusvalenza importante e accontentare, così, il financial fair play. Mentre il riscatto dei cartellini di Ranocchia e Jovetic da parte, rispettivamente, di Hull City e Siviglia si fa sempre più incerto, sono tanti i giocatori già pronti a partire. Pensare ad ogni interista come un emigrante, però, non appare realistico, perciò, i suddetti numeri potrebbero essere rivisti al ribasso. In uscita si va, invece, vero gli addii di gente come Carrizo, Santon, Nagatomo e i vari Yao e Sainsbury. La nuova Inter rinasce da qui.

Condividi