Rivoluzione Milan: Mirabelli sta costruendo una super squadra scouting

calciomercato milan
© foto www.imagephotoagency.it

La rivoluzione del Milan, dall’avvento dei cinesi in poi, viaggia ormai spedita: l’ultima novità riguarda l’organigramma dell’area scouting

Se gente come Franck Kessie, Mateo Musacchio e ancora Keita Balde, Ricardo Rodriguez e Alvaro Morata, rappresentano la batteria di acquisti da cui ripartire, la rivoluzione del Milan non si ferma, però, qui. L’amministratore delegato Marco Fassone e il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli stanno apportando novità anche nell’area dirigenziale. In particolar modo, sarà curata l’area scouting, con elementi in grado di scovare calciatori che facciano al caso del Diavolo. Il primo “scippo”, se così vogliamo definirlo, è stato perpetrato ai danni dei cugini interisti: Antonio D’Ottavio, infatti, sarà il nuovo capo scouting. Uomo di comprovata esperienza che ha collaborato anche con Torino e Sunderland. L’idea di un Milan giovane e di qualità passa soprattutto dalle sue relazioni, per dar vita ad un mix di talenti cresciuti nel settore giovanile rossonero, vedi i vari Donnarumma, Calabria e Locatelli, insieme a prospetti importanti del calcio europeo, acquistati prima che esplodano fragorosamente nel calcio professionistico. L’ex interista, e braccio destro dello stesso Mirabelli, però potrebbe non essere l’unica novità perchè la società milanese starebbe sondando anche la possibilità di arrivare a Stefano Luxoro, osservatore della Juve.

Condividi