Roma, Baldissoni: «Vogliamo un Olimpico senza barriere»

54
© foto www.imagephotoagency.it

Il dg della Roma ha affrontato le tematiche del momento in casa giallorossa. Tra stadio, campionato e Pallotta

CASA – Baldissoni, alla radio ufficiale della Roma, ha fatto il punto sulla questione stadio, partendo dall’impianto di gioco di cui la società attualmente usufruisce: «Le norme sulla sicurezza sono gestite dalla Questura. Noi vogliamo ritornare alla normalità: riempire lo stadio di gente che segue la squadra con passione. E’ chiaro che chi creerà problemi sarà punito, ma i tifosi non sono dei criminali e vogliamo che siano eliminate le barriere».

NUOVO STADIO – Il focus si sposta allora su quella che, in futuro, sarà la nuova dimora della Roma. Così il direttore generale: «Il nuovo stadio darà ampio risalto ai supporters, che sono parte integrante dello show. L’Olimpico è troppo grande per essere riempito, da questo l’idea di uno stadio più raccolto  in cui i tifosi stiano il più vicino possibile al terreno di gioco. Il tifo è una componente fondamentale per centrare gli obiettivi sportivi che ci siamo posti: spero che lo stadio sia pieno già domani».

VERSUS SAMP – Domani, alle ore 15.00, la Roma di Spalletti scenderà in campo contro la capoclassifica Sampdoria. Il dirigente ha un pensiero anche per questo match: «Le vittorie sono quello che contano, più di tutto il lavoro che facciamo all’esterno del campo. La Samp occupa la prima posizione in classifica, a dimostrazione del buon lavoro che sta svolgendo il club ligure. Sappiamo che sarà una partita difficile, contro un avversario in forma. Pallotta? Siamo tutti contenti che sia qui: lavora sempre per il bene della Roma».

Calcionews24
Un redattore di Calcionews24.
Condividi
Articolo precedente
de boerDe Boer: «Critiche? Normale ma datemi tempo»
Prossimo articolo
giampaolo-empoli-novembre-2015-ifaSampdoria, Giampaolo: «A Roma a testa alta»