El Shaarawy: «La mia esultanza? Sfogo personale»

52
el shaarawy roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma, El Shaarawy commenta la vittoria sul Crotone e l’esultanza rabbiosa dopo il gol: «Spalletti è molto esigente con noi e chiede tanto»

In gol ieri contro il Crotone, Stephan El Shaarawy è stato autore di un’ottima partita e di un’esultanza decisamente rabbiosa. L’attaccante della Roma, messo un po’ da parte dall’allenatore Luciano Spalletti in questo inizio di stagione, racconta ai microfoni di Roma Radio le proprie sensazioni: «Siamo in crescita, le vittorie portano vittorie e a noi serve continuità: vogliamo vincerle tutte. Rispetto all’anno scorso, tatticamente parlando, Spalletti mi chiede cose un po’ diverse: devo essere più presente in fase difensiva – spiega El Shaarawy – . La mia esultanza rabbiosa? Uno sfogo personale, perché volevo e cercavo il gol già nelle ultime partite. Non sempre molto critico con me stesso e pretendo moltissimo».

ROMA, EL SHAARAWY: «SPALLETTI VUOLE TANTO» – «Ci sentiamo forti e siamo forti, però oltre ai risultati serve una gestione migliore durante le partite – continua ancora l’attaccante giallorosso – . Spalletti è molto esigente, conosce le nostra qualità e ci sprona a fare sempre meglio. Giocare ogni tre giorni è dura fisicamente, ma può essere utile per tenerci su mentalmente: a me piace. Il Torino? Campo duro, ma sono sicuro che faremo una grande partita, siamo pieni di entusiasmo». Sulle critiche a Juan Jesus: «Capita di fare delle partite sotto tono, Juan può migliorare tanto, la fiducia dell’ambiente è indispensabile».

Michele Ruotolo
Classe '88, capo-redattore e responsabile editoriale di Calcionews24. Spesso mi contraddico.
Condividi
Articolo precedente
ancelotti milan berlusconiAncelotti: «Potevo tornare al Milan, ho rifiutato»
Prossimo articolo
atalantaAtalanta – Palermo: alla fine fischi e cori contro Sartori